IL FATTO

Parte colpo accidentale al poligono di tiro, ucciso un uomo. C'è un indagato

Aperta una inchiesta. Oggi l’autopsia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6583

Parte colpo accidentale al poligono di tiro, ucciso un uomo. C'è un indagato
LANCIANO. Un uomo di 61 anni, Vernino Costantini, è deceduto ieri al poligono all'aperto di Atessa in località Torricchio di Tornareccio.

Il cacciatore è stato colpito da un colpo di fucile per errore da un altro sportivo.
L’incidente è avvenuto poco dopo le 10.30 e al poligono dove si sono vissuti attimi drammatici. Sull'accaduto indagano i carabinieri della locale compagnia per il reato di omicidio colposo. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che tutto sia avvenuto dopo che un gruppo di tiratori aveva appena finito di allenarsi. Uno di loro avrebbe riposto l’arma e a quel punto ci sarebbe stata la tragedia. Secondo quanto appurato dai militari, infatti, il colpo mortale sarebbe partito da un fucile regolarmente messo nella custodia e posizionato nella rastrelliera, ma con ancora un colpo in canna che accidentalmente è partito colpendo il tiratore.
Costantini era originario di Tornareccio, era sposato, padre di tre figli. Nella giornata di oggi, come disposto dalla procura di Lanciano, sarà effettuata l’autopsia sul corpo dell’uomo per capire il motivo del decesso. Secondo quanto emerso da una prima ricognizione cadaverica fatta sul luogo dell’incidente l’uomo sarebbe morto a causa di un colpo che gli ha perforato la spalla destra.
Sempre nella mattinata di ieri i carabinieri hanno raccolto le testimonianze degli altri tiratori, visibilmente sconvolti per quanto accaduto.

UN INDAGATO
Il pm Rosaria Vecchi ha iscritto nel registro degli indagati il proprietario del fucile da cui e' partito il colpo. Costantini, padre di tre figli, e' morto praticamente sul colpo dopo essere stato colpito al torace all'altezza della spalla destra mentre si trovava nei pressi della rastrelliera, dove i tiratori depongono i fucili una volta terminata l'esercitazione.