ESTATE

Giulianova vuole bene ai cani, spiagge riservate agli amici a 4 zampe

In Abruzzo stessa iniziativa solo a Silvi e Alba Adriatica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3394

Giulianova vuole bene ai cani, spiagge riservate agli amici a 4 zampe
GIULIANOVA. Si è svolta ieri mattina con la partecipazione di decine di volontari animalisti la manifestazione di solidarietà a favore del sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro.

Il primo cittadino, seguendo le indicazioni dell’ordinanza balneare 2012 della regione Abruzzo ha individuato sul Lungomare Rodi, spiaggia libera sud, un’area destinata alle famiglie che hanno animali presso la struttura denominata “Unica beach” e gestita dal medico veterinario Giusy Branella.
I volontari vestiti in tenuta da mare hanno occupato la spiaggia libera con lettini, sdraio, stuoie, pinne, ombrelloni e assieme a loro gli inseparabili amici a 4 zampe hanno soggiornato presso la struttura per animali, Unica beach. Nonostante la presenza di uno sparuto gruppo di contestatori dell’ordinanza, la manifestazione si è svolta pacificamente anche grazie alla presenza dei Carabinieri e dei Vigili Urbani di Giulianova.
In Italia sono circa 45 milioni gli animali che vivono nelle famiglie italiane: di questi, circa 7 milioni sono cani, mentre i gatti sono oltre 7 milioni e mezzo. Circa 200.000 cani e gatti vengono abbandonati ogni anno nel nostro Paese. In Abruzzo i cani di proprietà sono 105.870 ed oltre 150.000 i gatti; circa 40.000 l’anno subiscono l’abbandono. Di questi solo 3.500 finiscono nei 31 canili presenti in Abruzzo: alcuni vengono adottati, altri muoiono vittime di incidenti, abbandono, fame, sevizie.

«I dati del randagismo sono destinati ad aumentare», commenta Walter Caporale, presidente dell’associazione Animalisti Italiani, «visto che per l'anno 2010 la disponibilità del Ministero della Salute per il fondo anti-randagismo era pari a 3,3 milioni di euro, per il 2011 il fondo è stato pari a poco meno di 250mila euro.
Il Sindaco Mastromauro ha dimostrato acume in merito, permettendo ai bagnanti ed ai turisti con animali a seguito di avere una spiaggia a loro dedicata. Non vi è dubbio che permettere alle famiglie di andare in vacanza con i propri animali abbatte l’abbandono e riduce il fenomeno del randagismo».

Purtroppo l’Abruzzo ha la maglia nera dell’accoglimento degli animali sulle spiagge. I Comuni del litorale abruzzese che hanno individuato spiagge libere con aree attrezzate per gli animali sono Silvi, Alba Adriatica e Giulianova, tutti del teramano. L’area destinata anche ai bagnanti a 4 zampe di Alba Adriatica sia stata spazzata via dall’alluvione.