IL VERBALE INTEGRALE

Il Comitato Via mette in mora la Gtm:«via la guida vincolata»

La Ue ha avviato una attività ispettiva sulla procedura

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3003

Michele Russo

Michele Russo

ABRUZZO. Il Wwf ha appena divulgato il verbale del Comitato V.I.A. della Regione Abruzzo che racconta l’esame del progetto Filovia di Pescara.

Dopo una serie di alterne vicende e a lavori iniziati la procura ha indotto con una perizia tecnica la Regione a ripensare l’esclusione del progetto dall’assoggettamento alla valutazione di impatto ambientale. Così con anni di ritardo il progetto è arrivato in commissione che si è espressa in questo modo e con queste parole.
Leggendo le motivazioni contenute nel verbale si comprende come anche pali e fili siano da ricondursi ad un sistema di trasporto a guida vincolata. Nulla di nuovo rispetto a quanto si è detto in questi ultimi giorni ma rigorosamente dopo le risultanze della procura.
Si può leggere, infatti nel verbale «Secondo il Direttore della V Divisione del Ministero perciò anche un semplice impianto “filoviario” è un “sistema di trasporto dotato di impianti fissi» e, in quanto tale, da sottoporre alla previa verifica di assoggettabilità (screening) posto che la norma di riferimento parla di tramvie o metropolitane o «linee simili». In conclusione, si ritiene che «poiché l'innovatività del sistema proposto (a guida vincolata immateriale) costituisce, indubbiamente, l'aspetto più qualificante della fornitura non vi fosse alcuna ragione per escludere la doverosa applicazione della legge, in materia di screening».

Insomma si è sbagliato a non presentare il progetto alla commissione di valutazione di impatto ambientale. Qualcuno ha sbagliato. Chi? Forse è prematuro dirlo, di certo ora i rischi sono molti e tutti da sopportare in capo alla collettività visto che nel frattempo i cantieri sono andati avanti grazie all’ostinazione di molti amministratori. 
Dalla lettura del verbale si evince anche che l'esposto del Wwf alla Commissione Europea ha già portato ad alcuni effetti visto che nel verbale risulta un intervento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Europee – Struttura di Missione per le Procedure di Infrazione.
«Pertanto è chiaro che il Comitato V.I.A», spiega il Wwf, «ha disposto una sospensione dei lavori che interessa porzioni più ampie dell'opera rispetto ai soli magneti. Peccato che il Comitato V.I.A. della Regione prenda atto solo ora e solo grazie al nostro intervento delle criticità dell'opera, quando avrebbe tranquillamente potuto farlo nel 2010 quando il WWF aveva scritto una dettagliatissima nota al Comitato stesso prima dell'avvio dei lavori».
«E una batosta per la GTM», conclude l’associazione, «infatti, al contrario della versione edulcorata che è uscita in questi giorni circa le conclusioni del Comitato, con accenni allo stop per i soli magneti, il Comitato con il suo verbale ha messo in mora la GTM per tutti gli elementi che possono qualificare l'opera come a guida vincolata».
FILOVIA PESCARA VERBALE COMMISSIONE VIA