SIGILLI

Addio al celibato hot, chiuso night di Montesilvano per sfruttamento prostituzione

Festa al celibato hot inguaia il titolare del locale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4754

Addio al celibato hot, chiuso night di Montesilvano per sfruttamento prostituzione
MONTESILVANO. Questa notte i Carabinieri della Compagnia di Montesilvano diretti dal capitano Enzo Marinelli, hanno controllo un night di Montesilvano, che poi hanno chiuso e sottoposto a sequestro denunciando il responsabile.

Le verifiche amministrative relative a licenze e personale hanno consentito di accertare che le  ballerine e gli altri addetti erano regolarmente assunti, ma proprio mentre erano in corso questi accertamenti i Carabinieri  hanno notato l’esibizione di una entreneuse seminuda, che indossava solo il perizoma, su un divano nella sala degli spettacoli. La donna maneggiava con destrezza un frutto con fare chiaramente allusivo.
La giovane stava prendendo parte alla festa organizzata per l’addio al celibato di un cliente, accompagnato dagli amici. Quanto basta per configurare la fattispecie della prostituzione, considerato che rientra in questa nozione il compimento di qualsiasi atto sessuale in cambio di una retribuzione e per atto sessuale deve intendersi qualunque atto che coinvolga una zona del corpo ritenuta idonea a manifestare o stimolare l’istinto sessuale. Tali comportamenti configurano il reato di tolleranza, favoreggiamento e sfruttamento alla prostituzione e per questo il rappresentante legale dell’attività, un 66enne di Giulianova, è stato denunciato a piede libero. Ritenuto che ci fosse il pericolo che la libera disponibilità del locale potesse aggravare e protrarre le conseguenze del reato contestato o agevolare la commissione di altri reati, il night è stato sottoposto a sequestro preventivo e ne è stata disposta la chiusura. Un episodio analogo si è verificato il 6 gennaio 2011, quando lo stesso night è stato sequestrato e il gestore dell’epoca, un 55enne di Giulianova, è stato denunciato per il reato di tolleranza, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.
Nel corso del servizio, sul lungomare di Montesilvano e su viale Matrino di Città S.Angelo, sono state inoltre controllate 18 prostitute, di cui una straniera denunciata per non aver ottemperato all’ordine di espulsione. Due automobilisti, risultati positivi all’alcoltest, si sono visti ritirare la patente e sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza .