COMMISSIONE VIA

Montesilvano, terzo ponte sul Saline: «sia destinato al passaggio della filovia»

Proposta di Patto per Montesilvano e Webstrade

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3582

Montesilvano, terzo ponte sul Saline: «sia destinato al passaggio della filovia»
MONTESILVANO. Giornata molto importante oggi presso l’ufficio Via regionale che dovrà decidere, tra gli altri, su tre importanti quanto discussi progetti.

Al vaglio della commissione ci saranno, infatti, la filovia di Pescara, il progetto di estrazione gas della Forest a Bomba  e   la discussione della valutazione di impatto ambientale sul terzo ponte del Saline, presso la foce tra Montesilvano e Città S.Angelo.
Su quest’ultimo punto le associazioni Patto per Montesilvano e Webstrade.it presenteranno
le osservazioni depositate e chiederanno che il ponte a ridosso del Warner Village venga realizzato al più presto, insieme agli altri due sul Saline, ma sia destinato esclusivamente al passaggio del filobus  e non del traffico veicolare privato.
«Questo», spiegano Mauro De Flaviis e Giuseppe Di Giampietro rispettivamente presidenti di Patto per Montesilvano e Webstrade.it, «per evitare che il lungomare, vero patrimonio ambientale ed unico reale potenziale di sviluppo, diventi la vera circonvallazione di Pescara Nord.
Di Giampietro, che ha elaborato delle osservazioni alla Via del ponte Saline, spiega: «abbiamo bisogno di togliere dalle strade locali almeno 20 mila veicoli al giorno dei 60 mila che quotidianamente percorrono la direttrice costiera a Montesilvano spostandoli sul trasporto pubblico. Per questo è indispensabile un efficiente sistema in sede propria da Pescara fino a Silvi. Le auto inoltre vanno allontanate verso tangenziale ed autostrada. Dobbiamo riequilibrare il rapporto modale a favore del trasporto pubblico e completare la rete ciclopedonale adriatica abruzzese.  Il ponte dell'Adriatico va fatto solo per la filovia, più piccolo e meno impattante».
 «Chiediamo alla Provincia di Pescara», continua De Flavis, «la rimodulazione del progetto del terzo ponte sul Saline per renderlo, insieme al costruendo ponte sul Piomba e all'ex sedime ferroviario Montesilvano Pescara, parte del tracciato in sede propria che possa collegare Silvi Marina a Francavilla nel più breve tempo possibile, rendendo con ciò appetibile l'utilizzo del trasporto collettivo. Chiediamo al Comune di Montesilvano e di Città Sant'Angelo di fare propria tale posizione nell'ottica di un miglioramento della qualità della vita dei quartieri interessati, soprattutto per fornire ai nuovi quartieri Saline e Le Dune un mezzo per raggiungere Pescara senza essere costretti ad attraversare Montesilvano in automobile». Inoltre le due associazioni chiedono al comitato Via di imporre alla Provincia un riduzione della carreggiata (10,5 mt) e della altezza del ponte dell'Adriatico (41 mt sul livello dell'acqua).