MARE

Estate sicura a Roseto: attenzione all’alcool e al commercio abusivo

Ieri incontro con le Forze dell’Ordine, balneatori ed esercenti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1149

Estate sicura a Roseto: attenzione all’alcool e al commercio abusivo
ROSETO. Obiettivo estate sicura. Il sindaco, Enio Pavone, ha incontrato ieri mattina i rappresentanti di Balneatori, commercianti e Forze dell’Ordine per parlare delle problematiche relative alla stagione estiva e di carattere generale.

Alla Riunione sono intervenuti il Vice Sindaco Alfonso Montese, l’Assessore al Turismo Maristella Urbini e il Capogruppo Antonio Norante.
Netta la posizione del Sindaco sull’argomento alcol e minori: «E’ un problema di carattere sociale che ci vede tutti coinvolti. Agli esercenti chiedo il massimo rispetto delle regole che vietano la vendita di alcolici ai minori di 16 anni. Nel loro esercizio hanno anche la possibilità di  richiedere i documenti anagrafici. Chi non rispetterà la legge incorrerà in sanzioni durissime».
 Il Sindaco ha auspicato un coordinamento da parte delle forze dell’Ordine, tutte presenti all’incontro, per un controllo capillare sul territorio. A sua volta il Vice Sindaco Montese  ha rivolto un appello forte alla collettività e alle famiglie: «Siamo tutti chiamati ad essere responsabili verso i giovani e i minori, istituzioni, Forze dell’Ordine, associazioni e famiglie. Tutti dobbiamo fare qualcosa per arginare il fenomeno e tenere alta l’attenzione». Montese ha poi lanciato l’idea di stilare un Codice etico da parte dei gestori dei locali, per rafforzare la consapevolezza degli operatori e da parte dell’Amministrazione promuovere una serie di iniziative culturali per coinvolgere scuole, esercenti e famiglie.
Tra gli argomenti affrontati anche quello del Commercio abusivo: «Il Comune ha azzerato le licenze per il commercio ambulante sul demanio – ha ricordato il Sindaco Pavone – il mio sollecito va quindi alle Forze dell’Ordine per intensificare i controlli e agli operatori turistici che non diventino complici offrendo sostegno logistico a chi vende abusivamente sulla spiaggia. Un appello anche ai cittadini e ai turisti affinché non sostengano l’attività illecita che si configura come concorrenza sleale».
Il Sindaco ha poi impegnato balneatori e operatori turistici a garantire la sicurezza dentro e fuori i locali, a dotarsi di apparecchiature per il rispetto dei limiti sonori e di bagni chimici in occasione di eventi che richiamano un alto numero di persone, per evitare problemi di carattere igienico-sanitario: «Questa Amministrazione è vicina alle attività e lo ha dimostrato in diverse occasioni – ha detto il Sindaco – a tutti però chiediamo la massima collaborazione in tema di sicurezza e di rispetto delle norme. Solo in questo modo possiamo presentare una città amabile sotto il profilo turistico».