INCIDENTI MORTALI

Scende dall’auto, investito dal tir a Brecciarola. A Castelli albero schiaccia agricoltore

Due incidenti, uno stradale l’altro sul lavoro fanno due vittime

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6345

Scende dall’auto, investito dal tir a Brecciarola. A Castelli albero schiaccia agricoltore
ABRUZZO. Due morti oggi in Abruzzo in un incidente stradale che ha dell’incredibile ed un altro sul lavoro.

L’investimento di un automobilista della provincia di Roma che è morto sul colpo è avvenuto lungo l'autostrada A25 Pescara-Roma, nei pressi dell'uscita di Brecciarola, uscita Chieti.

Si tratta di un uomo di 70 anni , S.P., di Roma. Sul caso è stata aperta una inchiesta affidata al sostituto procuratore della Repubblica di Chieti, Andrea Dell'Orso, che ha già autorizzato la restituzione della salma alla famiglia.
 L'incidente e' avvenuto sulla carreggiata in direzione della capitale, all'altezza dell'ingresso per l'area di servizio di Brecciarola. L'automobilista, secondo le prime ricostruzioni dei soccorritori,  era sceso dalla sua auto e dopo aver indossato regolarmente il giubbino catarifrangente si stava apprestando a riparare uno pneumatico. L’auto ai margini della carreggiata mentre il traffico sfrecciava a grande velocità. E’ stato un attimo ed il fragore dell’impatto si è sentito per diverse decine di metri: un camion è sopraggiunto in velocità ed ha preso in pieno l’auto e l’uomo che è morto sul colpo.
Sul posto, oltre al personale del 118 di Popoli, sono arrivati gli agenti della Sottosezione di polizia stradale di Pratola Peligna (L'Aquila). Una scena raccapricciante e per certi versi inspiegabile. La polizia sta ricostruendo la dinamica attraverso i rilievi e le testimonianze. Determinante sarà capire il punto esatto in cui si trovava l’uomo investito, se cioè si trovava fuori la carreggiata oppure dentro.

Incidente sempre mortale ma del tutto diverso invece a Castelli, in provincia di Teramo dove un agricoltore di 72 anni, Gabriele Melara, di Castelli, è morto oggi in un bosco di sua proprietà alle pendici del Gran Sasso, colpito da un albero di medio fusto che stava tagliando. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri e dal personale del 118, l'uomo è stato travolto in pieno dalla pianta ed è precipitato in un dirupo profondo alcune decine di metri dove i soccorritori lo hanno trovato morto alcune ore dopo l'incidente. Melara era solito attardarsi nel fondo di sua proprietà, per questo motivo i famigliari non si sono allarmati subito; i soccorsi sono stati allertati quando non è rientrato a casa per ora di pranzo. Il corpo è stato recuperato dagli uomini del corpo nazionale del soccorso alpino e dei vigili del fuoco.