RIFIUTI

Rifiuti, Ambiente spa chiude 2011 in attivo

Utile di 189 mila euro

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1536

Massimo Sfamurri

Massimo Sfamurri

SPOLOTRE. L'assemblea dei sindaci di Ambiente SpA, presieduta dal sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito, ha approvato con due sole astensioni il bilancio di esercizio 2011 della società pubblica dei rifiuti di 41 Comuni pescaresi.

All'assemblea erano presenti i sindaci e i rappresentanti dei Comuni di Alanno, Carpineto della Nora, Città Sant'Angelo, Civitella Casanova, Collecorvino, Cugnoli, Manoppello, Montesilvano, Penne, Pescara, Pianella, Picciano, Pietranico, Serramonacesca, Spoltore, Tocco da Casauria e Vicoli, pari al 68,41 per cento delle quote.
Il bilancio di Ambiente SpA si chiude con un utile di esercizio di 189mila 429 euro, che l'assemblea ha destinato a riserva straordinaria.
«Il bilancio si chiude in utile grazie al lavoro di serietà e sobrietà portato avanti dalla struttura e dal consiglio d'amministrazione», ha commentato il presidente Massimo Sfamurri, «nonostante le difficoltà finanziarie di pochi Comuni che si ripercuotono indirettamente sulla liquidità della stessa Ambiente SpA. Proprio per razionalizzare il servizio e renderlo più efficiente per Comuni e cittadini stiamo portando avanti il progetto di aggregazione fra le tre aziende pubbliche che operano oggi sul territorio della provincia di Pescara nel settore della gestione dei rifiuti: un progetto che i sindaci hanno sollecitato e che affronteremo in maniera operativa entro il mese di luglio. L'obiettivo – prosegue Sfamurri – è quello di consentire a questa aggregazione di aziende di giungere all'affidamento della gestione ad una unica società in house ai sensi della legge (Ddl 238/2011, articolo 4, comma 32, lettera a) dopo l'approvazione del Piano provinciale dei rifiuti».
Il presidente di Ambiente SpA ha inoltre comunicato all'assemblea dei sindaci, anche a seguito delle sollecitazioni dei Comuni di Pescara e Città Sant'Angelo, il cronoprogramma del bando di gara del servizio di trasporto, trasbordo, trattamento e smaltimento dei rifiuti indifferenziati dei Comuni soci che dovrebbe giungere all'aggiudicazione provvisoria entro il prossimo settembre.