AMBIENTE

Roseto, «Comune concede spiaggia in mezzo alla Riserva del Borsacchio»

Il segretario Pd Marco Angelini presenterà un’ interrogazione

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3761

Roseto, «Comune concede spiaggia in mezzo alla Riserva del Borsacchio»
ROSETO. “Sfonda” e “invade” (almeno a giudicare dalla foto) la riserva naturale del Borsacchio.

Si tratta del tratto di spiaggia libera che il Comune di Roseto ha deciso di dare in concessione. A dirlo è Marco Angelini segretario del Circolo del Pd di Roseto.
In sostanza il Comune, con delibere di Giunta numero 56 e 57 del 25 maggio scorso, ha affidato ad un campeggio le spiagge a Nord di Roseto nel tratto antistante Viale Makarska e il Camping-Villaggio turistico Lido D’Abruzzo. L’arenile in questione si estende per 239 metri.
Il risultato è che sdraio, lettini, reti da beach volley e campi di beach soccer presto, secondo l’esponente politico, campeggeranno in mezzo alla selva del Borsacchio, fresca di perimetrazione. Ma piantare ombrelloni all’interno della Riserva Naturale potrebbe comportare qualche rischio per la flora e la fauna.
«Dopo aver deciso il perimetro perché non lo tutelano? Qual è allora lo scopo di ciò?», si chiede Angelini e si risponde: «favorire qualcuno, mantener fede a qualche promessa elettorale». L’unica cosa da fare secondo il segretario del Pd è sbloccare il piano spiaggia per dare la possibilità a giovani, associazioni e società di poter concorrere ai bandi di assegnazione di concessioni demaniali.
Intanto Angelini ha fatto sapere che presenterà un’interrogazione nel prossimo consiglio comunale per chiedere spiegazioni in merito a questa scelta. «In attesa della risposta in consiglio», ha detto, «invitiamo la cittadinanza rosetana che in un momento di crisi come quello odierno non ha la possibilità di affittare ombreggi privati, ad usufruire di quelli messi a disposizione con tutti i servizi igienici, di salvataggio e pulizia in maniera completamente gratuita».