RICOSTRUZIONE

L’Aquila, parte progetto Università- imprese “Ricostruire”

L’operazione sarà finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3810

L’Aquila, parte progetto Università- imprese “Ricostruire”
L’AQUILA. Imprese, università, ricerca. Il mix è lo stesso, gli attori cambiano.

Stavolta ad unire le forze per il progresso sono l’Università de L’Aquila (capofila), Confindustria Abruzzo ed il Consorzio Sapienza Innovazione unite in un’associazione temporanea di scopo.
Il progetto a cui lavoreranno si chiama “Ricostruire”, sarà finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del programma Riditt (Rete Italiana per la Diffusione dell’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico alle imprese) e verrà presentato a L’Aquila il 29 giugno alle ore 11.00 presso la sede di Confindustria Abruzzo in località di Campo di Pile.
Obiettivo: creare una rete di interazione tra imprese e mondo accademico. Nell’Università si studierà, nelle imprese si trasformerà il know how in tecnica. In tutto questo alcune imprese potranno aspirare a collaborazioni sotto forma di start up; riceveranno cioè finanziamenti fase di avvio dell’impresa.
Il progetto prevede la creazione di tre laboratori: quello open source, reti eterogenee intelligenti ed il laboratorio sistemi e servizi Ict (Information and Communication technology) per l’edilizia sicura intelligente.
Le imprese interessate potranno conoscere, valutare ed indirizzare l’offerta tecnologica di frontiera disponibile presso l’Università dell’Aquila al fine di poter attuare collaborazioni scientifiche stabili.
E’ previsto inoltre sempre nell’ambito del progetto, che le 5 migliori idee di business siano sostenute nella definizione e realizzazione di un business plan, e possano partecipare a momenti di promozione delle idee di business con investitori istituzionali.
Questi 5 migliori progetti godranno del tutoraggio per la redazione di studi di fattibilità tecnico-economica dei progetti di nuova impresa, di consulenza tecnica, legale e gestionale per la messa a punto dei business plan e per il supporto alla fase di costituzione, del supporto nell’ accompagnamento al venture capital e all’investimento in capitale di rischio, dell’assistenza alla gestione e valorizzazione della proprietà intellettuale, dello sviluppo di soluzioni Ict specifiche a cura dei 3 laboratori di trasferimento tecnologico.