SEQUESTRO

Pesca abusiva, sequestrati 600 kg di vongole nel porto di Giulianova

I molluschi rigettati in mare

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1989

Pesca abusiva, sequestrati 600 kg di vongole nel porto di Giulianova
GIULIANOVA. Cinquantaquattro sacchi, riempiti oltre misura di vongole per un totale superiore ai 600 kg.

Li hanno trovati ieri mattina, dopo una segnalazione, gli uomini della Guardia Costiera di Giulianova diretti dal tenente di vascello Sandro Pezzuto, nelle acque portuali presso il molo nord del porto.
I sacchi erano stati nascosti lungo il ciglio della banchina portuale e una volta recuperato da parte dell’autore materiale dell’illecito, sarebbe stato probabilmente avviato alla distribuzione e commercializzazione fraudolenta.
Per il recupero dei sacchi dall’acqua, oltre agli uomini della Guardia Costiera è stato necessario anche l’intervento di un sommozzatore specializzato.
Al termine delle operazioni di recupero dei sacchi, i molluschi sequestrati sono stati sottoposti ad ispezione da parte del medico veterinario dell’Asl di Teramo, che non ha attestato l’idoneità al consumo umano e ne ha disposto il rigetto in mare. Sono in corso indagini volte a scoprire il responsabile dell’azione compiuta.
La Guardia Costiera di Giulianova torna a sensibilizzare quanti siano testimoni di attività illecite perpetrate a danno della pesca e dell’ambiente marino, in generale, a segnalare tempestivamente al numero 085/8004918 eventuali notizie che possano essere utili per consentire una più efficace attività di contrasto.