SANITA'

Asl Teramo, «sprechi e clientele dietro la selezione degli addetti antincendio»

La denuncia della Fp Cgil

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3756

Asl Teramo, «sprechi e clientele dietro la selezione degli addetti antincendio»
TERAMO. La Fp Cgil di Teramo denuncia un presunto spreco della Asl di Teramo «in violazione dei principi di trasparenza ed economicità cui è obbligata la Pubblica Amministrazione».

Il 31 dicembre dello scorso anno, ricorda il sindacato, i vigili del fuoco di Teramo hanno imposto alla Asl di Teramo di dotarsi di una squadra antincendio in quanto il presidio ospedaliero teramano non è a norma dal punto di vista della sicurezza sul lavoro.
Dopo 5 mesi l’azienda sanitaria ha pubblicato un avviso pubblico destinato esclusivamente ai circa 300 addetti antincendio presenti sul territorio per comporre la squadra ad hoc.
All’avviso hanno risposto solo in 9. «A detta di molti, l’avviso è risultato troppo vago, molto poco comprensibile e molto poco visibile nei reparti», denuncia la Fp Cgil.
In ogni caso, la Asl ha raggiunto il numero sufficiente di addetti perché l’avviso prevede anche la partecipazione di addetti esterni.
Cosa c’è che non va in tutto questo? Dove sono gli sprechi? Dov’è la clientela?

«La Asl di Teramo, gli addetti antincendio li ha», sostiene il sindacato. «Nel giro di qualche anno, infatti, è stata obbligata dalla legge a formare addirittura 450 addetti alla prevenzione degli incendi investendo imponenti risorse pubbliche per la loro formazione». E il sindacato segnala anche alcuni casi di parentela tra medici interni e addetti esterni.
La Fp Cgil di Teramo ritiene che la Asl abbia «volontariamente messo in campo un avviso vago e poco conosciuto per scoraggiare gli interni, che, tra l’altro, sono obbligati ad accettare l’incarico di addetto antincendio, e per favorire qualcuno dall’esterno. Altro elemento interessante: la Asl stabilisce che il compenso orario per gli esterni è di 28 euro mentre gli interni percepirebbero 14.50 euro».
Nei prossimi giorni, la Fp Cgil chiederà di accedere agli atti per approfondire alcuni aspetti della