ANNEGAMENTI

Caldo killer, quattro anziani morti in due giorni nel Teramano

Tutti anziani turisti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1254

Caldo killer, quattro anziani morti in due giorni nel Teramano
TERAMO. Stroncati dal caldo che nell’ultima settimana non ha lasciato tregua.

E' di due morti annegati il pesante bilancio della giornata si sabato scorso nel mare della provincia di Teramo.
Altrettanti anziani sono infatti deceduti a seguito di malori che li hanno colpiti in mare e li hanno fatti annegare. Il primo episodio si è registrato nella mattina a Tortoreto Lido, nei pressi del Lido Sirena: Virgilio Zeni, 81 anni, turista di Bolzano è stato tirato sulla battigia quando non dava più segni di vita.
Nel pomeriggio, l'altra vittima, la quarta in due giorni e la seconda a Silvi Marina: stavolta Giuseppe D'Agostino, 78 anni, è scomparso tra i flutti dopo essere stato notato annaspare in acqua. Anche in questo caso i soccorsi del salvamento e del 118 sono stati inutili.
Venerdì altri due casi in poche ore, sempre nel teramano.
Rino Bovini, turista di 82 anni residente nella provincia di Bologna, e' deceduto per annegamento ad Alba Adriatica.

A causa probabilmente di un malore, il pensionato ha perso i sensi mentre era in acqua. L'anziano faceva parte di un gruppo di turisti del Bolognese che alloggiano presso l'Hotel President. A Silvi il quarto decesso, un altro turista, Ferdinando Gnali, 84 anni. L’uomo è morto per annegamento nel tratto di mare davanti allo chalet l'Ombrellone. A nulla sono valsi i soccorso immediati dei bagnini: si presume che l'anziano sia morto per un malore in acqua.
Solo qualche ora prima, un’altra turista, una donna di bergamo di 71 anni, stava rischiando l’annegamento, sempre a Silvi, nei pressi dello stabilimento Lido Marini. E’ stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Atri.


Sul sito della Guardia Costiera dedicato all’operazione “mare sicuro” è possibile trovare il decalogo per la sicurezza del bagnante. Poche ma chiare prescrizioni
1) non fare il bagno se non sei in perfette condizioni psicofisiche;
2) anche se sei un buon notatore non forzare il tuo fisico;
3) dopo una lunga esposizione al sole entra in acqua gradualmente;
4) lascia trascorrere almeno 3 ore dall’ultimo pasto prima di fare il bagno;
5) non entrare in acqua quando è esposta la bandiera rossa;
6) se non sai nuotare bagnati in acque molto basse;
7) non allontanarti oltre i gavitelli che delimitano la zona di sicurezza per la balneazione;
8 ) non allontanarti dalla spiaggia oltre i 50 metri usando materassini, ciambelle, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili;
9) evita di tuffarti dagli scogli;
10) osserva quanto previsto nelle ordinanze per la disciplina delle attività balneari, in particolare: non recare disturbo alla quiete dei bagnanti (schiamazzi, giochi, radio a volume elevato), non portare animali sulla spiaggia ad eccezione delle zone dove è espressamente previsto, non montare tende, accendere fuochi e campeggiare sulla spiaggia.