AFA E CONSIGLI

Caldo, venerdì e sabato Pescara tra le 15 città da bollino rosso

A disposizione un numero telefonico per le emergenze

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2667

Caldo, venerdì e sabato Pescara tra le 15 città da bollino rosso
PESCARA. L'ondata di caldo africano che ha investito l'Italia in questi giorni, come da previsioni, non accenna a diminuire e raggiungerà il picco solo venerdì.

Per due giorni sono previste temperature sino a 34 gradi con una percentuale molto elevata di umidità che aggraverà ancor di più la sensazione di calore.
"Bollino rosso'' per Pescara, dunque, sia nella giornata di venerdì che sabato. E mentre le altre regioni hanno messo in opera quello che il Ministero della Salute ha predisposto, la Regione Abruzzo non ha emanato nessuna direttiva sulle ondate di calore. Ci ha pensato, invece, il Comune di Pescara che ha deciso la riapertura anticipata del Centro Operativo sociale che ha già ripreso a pieno ritmo il monitoraggio telefonico quotidiano degli anziani censiti sul territorio e anche i servizi di consegna a domicilio di farmaci e generi alimentari.
«A tutti i cittadini, a partire dalle fasce più a rischio ossia anziani e bambini», dicono gli assessori alle Politiche sociali Guido Cerolini e alla Sanità Roberto Renzetti, «rinnoviamo i consigli base, ossia evitare di uscire di casa nelle ore più calde, dalle 11 alle 18, bere molta acqua, evitare pasti pesanti e alcol, e arieggiare bene gli ambienti. Chiunque avesse una qualunque necessità o volesse segnalare un disagio legato al caldo, potrà rivolgersi al Cos al numero 085/61899, al quale risponderà personale professionalmente preparato ad affrontare l’emergenza».
Nella giornata di ieri sono stati circa una decina gli interventi richiesti, per il trasporto di utenti nei presidi ospedalieri per visite o esami e la consegna della spesa a domicilio. Il numero è attivo dalle 8 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30, per avere informazioni, manifestare una problematica o anche chiedere un aiuto, purchè legati all’emergenza caldo.


QUANDO FA MOLTO CALDO
1. bere molti liquidi, anche in assenza di sete
2. mangiare molta frutta e verdura
3. evitare gli alcolici
4. consultare periodicamente il proprio medico curante, se si assumono farmaci


I MALATI
1. le persone che soffrono di ipertensione devono controllare più frequentemente la pressione arteriosa
2. i diabetici devono misurare più spesso la glicemia
3. le persone con malattie renali croniche e i dializzati devono tenere sotto controllo il peso corporeo e la pressione arteriosa
4. bisogna prestare una maggiore attenzione all’alimentazione e all’idratazione delle persone con disturbi psichici o non autosufficienti
5. anche persone in perfetta forma fisica possono essere a rischio, se svolgono un’attività fisica intensa all’aria aperta


5 PRECAUZIONI PER CHI ESCE IN MACCHINA
1. Non lasciare mai persone o animali, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole.
2. Attenzione anche ai seggiolini di sicurezza per i bambini: prima di sistemarli sul sedile verificare che non sia surriscaldato
3. Se l’automobile è dotata di un impianto di climatizzazione, regolare la temperatura in modo che ci sia una differenza non superiore ai 5°C tra l’interno e l’esterno dell’abitacolo. Se l’auto non è dotata di impianto di climatizzazione, evitare di mettersi in viaggio durante le ore più calde della giornata (dalle ore 11 alle 18)
4.Durante le soste evitare di mangiare troppo rapidamente, evitare pasti pesanti e, soprattutto, bevande alcoliche
5. Non lasciare farmaci in auto soprattutto d’estate.