IL PORTO DELLE SABBIE

Porto di Pescara, Pdl presenta un esposto in Procura

Dubbi sulla vasca di colmata

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2588

Porto di Pescara, Pdl presenta un esposto in Procura
PESCARA. Un esposto in Procura per chiedere chiarezza circa le procedure seguite prima del 2009 nel dragaggio del porto di Pescara.
Ma soprattutto si cercano risposte circa «l’allegro» utilizzo, lo chiama così oggi il Pdl, della vasca di colmata, «senza alcuna preoccupazione per l’assenza di impermeabilizzazione», oggi divenuta vitale, senza alcun doppio, triplo, quadruplo esame per accertare la veridicità delle analisi dell’Arta, e soprattutto senza alcuna polemica circa la presenza di una flora e una fauna da proteggere.

«Vogliamo capire chi ha fatto cosa negli anni precedenti, e perché prima tutto era legittimo e possibile, e oggi ci sono solo ostacoli insormontabili», spiega il capogruppo del Popolo delle Libertà Armando Foschi. «Vogliamo capire se prima, soprattutto, siano state osservate scrupolosamente tutte le norme di legge e gli obblighi, e in caso contrario vogliamo capire chi ha omesso un eventuale controllo, anche perché il caso Bussi insegna che gli eventuali reati ambientali non hanno prescrizione».
Foschi ammette che ogni volta che si fa un passo in avanti, sembra arrivi una spinta che costringe a compiere quattro passi indietro.
«Arrivano i soldi del dragaggio, e non si trova la strada per togliere la sabbia dai fondali del porto», analizza il Pdl. «Viene nominato un Commissario che porta a Pescara una draga enorme, ma ecco che il primo giorno di dragaggio la procedura viene bloccata da un’inchiesta della magistratura. Si decide di puntare sullo svuotamento e il riutilizzo della vasca di colmata e ora si chiedono analisi e controanalisi dopo che l’Arta ha già certificato la bontà del materiale da rimuovere dalla vasca. A questo punto i conti non tornano, impossibile non vedere dell’altro dietro questa vicenda».
Ora il Pdl vuole capire, tornando indietro nel tempo, «scavando tra le carte», per verificare quali siano state le procedure seguite da chi li ha preceduti al governo di Pescara e dell’Abruzzo.
«Vogliamo capire», spiega Foschi, «come abbia fatto il centrosinistra per anni a dragare il fiume e il porto, senza alcun problema, come se prima anziché il fango ci fosse l’oro depositato nel porto canale. E soprattutto vogliamo capire come abbiano fatto per anni a utilizzare una vasca di colmata che, a detta dei tecnici dell’Arta, alcuni dei quali ex consulenti del Comune di Pescara ai tempi del centrosinistra, è sempre stata inadeguata, inutilizzabile, a rischio perché non impermeabilizzata».


LA RELAZIONE
Due anni fa quando il sindaco Albore Mascia e il consigliere regionale Sospiri per primi cominciarono a proporre il riutilizzo della vasca di colmata, subito spuntò fuori una relazione dei tecnici che vietarono tale procedura sostenendo che prima di essere riutilizzata, la vasca di colmata andava svuotata e impermeabilizzata, opera che doveva essere realizzata sin dall’inizio e che invece inspiegabilmente non è stata eseguita. E quegli stessi tecnici hanno paventato un rischio, un pericolo ambientale, oltre che la lievitazione dei costi, scoraggiando tutti gli Enti che avevano fretta di eseguire quel dragaggio e che quindi guardarono verso altre soluzioni.
«Dopo due anni, probabilmente, quello svuotamento sarebbe già concluso e avremmo già la disponibilità della vasca per il dragaggio», sostiene Foschi.
Le domande sono dunque in un esposto che verrà presentato in un esposto nelle prossime ore: chi e come ha autorizzato, sino al 2009, l’utilizzo della vasca di colmata per depositarvi i fanghi derivanti dal dragaggio? Chi avrebbe dovuto ordinare la sua impermeabilizzazione prima di autorizzare il suo utilizzo o, in caso contrario, impedire e vietare lo sversamento dei fanghi? Chi ha firmato le carte per consentire quello sversamento e chi avrebbe dovuto effettuare gli opportuni controlli? L’Arta fino al 2009 perché non ha sollevato obiezioni circa l’utilizzo della vasca di colmata?