LA POLEMICA

Pescara, cantiere con problemi. «E’ colpa di D’Alfonso». Pd: «Fiorilli sparapalle»

Del Vecchio: «serve una variante già pronta»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2724

Pescara, cantiere con problemi. «E’ colpa di D’Alfonso». Pd: «Fiorilli sparapalle»
PESCARA. «E’ la colata di cemento della meridiana ad ostruire la condotta fognaria».

Cantiere con problemi quello della meridiana sulla rotatoria di via Pepe che si sta costruendo in questi giorni. L’assessore Berardino Fiorilli è certo che i problemi derivino dalla precedente amministrazione a causa di presunti errori realizzativi sulla condotta fognaria della riviera sud.
La condotta da alcuni mesi risulterebbe ostruita con conseguente fuoriuscita di liquami e cattivi odori.
Questi errori, dice la giunta Mascia, sarebbero stati commessi nel lontano 2008 ma, per l’assessore Fiorilli, solo in questi giorni l’inconveniente sarebbe venuto fuori come da reclami degli operatori degli stabilimenti balneari della zona.
«Nessun errore realizzativo riguardante la precedente amministrazione», assicura il consigliere comunale Enzo Del Vecchio (Pd) che addebita i problemi alla «imperizia» della ditta che in questo periodo sta eseguendo i lavori delle meridiana.
Secondo Del Vecchio gli operai avrebbero danneggiato la sottostante condotta fognaria determinando una
ostruzione tra i pozzetti posti alla sua estremità.


«Un inconveniente oggetto di interlocuzione tra i balneatori, me, l’architetto Chinasso – direttore dei Lavori – e l’architetto Trisi dirigente comunale e responsabile dei Lavori Pubblici, che è stato superato», annuncia il consigliere comunale d’opposizione. Una soluzione momentanea e «senza grandi risultati come testimoniano gli inconvenienti di questi giorni, con lo spostamento di quella condotta in attesa di una variante progettuale», dice Del Vecchio.
«Variante progettuale che il dirigente Trisi ha confermato due giorni fa pronta per essere cantierata già nella prossima settimana e capace di superare i danni «provocati dai lavori che questa amministrazione per effetto della colata di cemento della meridiana».
«Anche in questa circostanza non può non registrarsi, con amarezza, lo sbando totale in cui è precipitata l’amministrazione Mascia impegnata a denigrare la precedente amministrazione nel disperato tentativo di recuperare qualche briciolo di credibilità», dice Del Vecchio.
«Oltre alla perdita di consenso anche la perdita del buon senso che non fa altro che aumentare agli occhi della Città l’incapacità e la frustrazione di un governo cittadino pietrificato e sprofondato nell’immobilismo più totale dal quale vorrebbe riemergere ma, invece di porre in essere fatti amministrativi concreti, si rifugia in sciocchi ed inutili tentativi volti a denigrare quella passata amministrazione di centrosinistra che tutti rimpiangono».