ESTATE

Non è tossica la marea rossa tra Pineto e Silvi

Si tratta di organismi monocellulari non pericolosi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2239

Non è tossica la marea rossa tra Pineto e Silvi
PINETO. Nessun rischio nonostante il colore non faccia presagire nulla di buono.

Nei giorni scorsi l’ufficio Marittimo di Silvi, già impegnato con uomini e mezzi nello svolgimento dell’operazione Mare Sicuro 2012, ha accertato la presenza di una marea rossa (la così detta “red tide”) lungo il litorale dei comune di Pineto e Silvi.
Dai campionamenti effettuati e messi a disposizione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise "Giuseppe Caporale" - sede di Pineto, è stata riscontrata una fioritura di Noctiluca Scintillas, Kofod & Swezy 1921 e Fibrocapsa Japonica, Torium 6 Takano, 1973, organismi monocellulari, non tossici per l’uomo, che in fioritura possono modificare la colorazione delle acque che possono diventare arancione, rossa, rosso mattone. Inoltre, la Noctiluca può dare fenomeni di fluorescenza durante la notte: se colpiti da banchi di pesci, eliche e scafi, oppure con il semplice sciabordio delle onde diventano azzurri.
Nei periodi estivi, questa fioritura è un fenomeno ricorrente che si presenta a macchia di leopardo in alcuni tratti dell’Adriatico, generalmente a non più di 500 metri dalla riva.
Alla stessa conclusione potrebbero portare gli esami dei prelievi effettuati dalla Guardia Costiera di Martinsicuro nei confronti di una chiazza di modeste proporzioni apparsa sempre nei giorni scorsi nei pressi del litorale.