IL FATTO

Roseto, fontana dell’Accolle: il sito storico torna ad essere fruibile

Quasi ultimati i lavori voluti dall’amministrazione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3141

Roseto, fontana dell’Accolle: il sito storico torna ad essere fruibile
ROSETO. E’ un panorama di inestimabile bellezza quello che si scopre dalla fontana dell’Accolle, sito storico a pochi passi da Montepagano che presto tornerà ad essere fruibile.

L’amministrazione comunale ha infatti appaltato i lavori per la rimozione della terra franata in seguito all’alluvione del 2011. Le ruspe sono già a lavoro e ieri il sindaco Enio Pavone, tutti gli assessori e i capigruppo hanno visitato la zona per verificare l’andamento delle opere di bonifica.
«E’ da circa dieci anni che la zona non era più accessibile – sottolinea il Sindaco Pavone – a causa della completa mancanza di manutenzione. L’alluvione dello scorso anno aveva ulteriormente aggravato le cose a causa di una frana che aveva praticamente bloccato l’accesso alla fontana». Oltre alla rimozione della terra e del fango, gli operai hanno ripulito tutto il sito storico, quindi la fontana e la vasca, dalle erbacce che negli anni avevano praticamente ricoperto tutto. Un lavoro certosino fatto con grande cautela per preservare la bellezza dell’antica fonte in cui in tempi antichissimi le donne si recavano per prendere acqua da bere e per lavare la biancheria.
«Abbiamo trovato una situazione disastrosa – sottolinea il sindaco Enio Pavone – la zona è stata completamente abbandonata dalla precedente Amministrazione e negli anni il degrado è stato totale.
Gli antichi percorsi per Montepagano e l’area della Fontana dell’Accolle rappresentano una grande opportunità sotto il profilo turistico – dice ancora il Sindaco– questa Amministrazione comunale ha deciso di investire per valorizzare il pregio storico e la particolare bellezza del sito che potrà essere utilizzato già durante la prossima stagione estiva».
Durante il sopralluogo il sindaco e gli assessori hanno ringraziato la ditta Di Sante esecutrice dei lavori per la professionalità con cui ha curato tutta la parte di pulizia dell’antica fonte, ma anche i tanti volontari che hanno contribuito a far rinascere il sito della fontana e gli antichi percorsi che da Roseto portano a Montepagano. Ringraziamenti sono andati anche all’Associazione “Antichi Percorsi” che si è costituita nei mesi scorsi proprio con l’obiettivo di far rivivere il sito storico e gli antichi percorsi. Con la presidente Sabrina Tamaro ne fanno parte Enio Di Gabriele, Domenico Marini, Mario Intellini, Vincenzo Di Sante.