VANDALISMO

Atti vandalici nel centro storico di Città Sant'Angelo

Divelta una panchina e scaraventata giù dal Belvedere

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2355

Atti vandalici nel centro storico di Città Sant'Angelo
CITTA’ SANT’ANGELO. La scorsa notte sono tornati all'opera i vandali nel centro storico di Città Sant'Angelo.

Questa volta con un gesto incivile ed anche molto pericoloso: una panchina all'altezza del Belvedere è stata divelta e scaraventata nella parte inferiore di corso Vittorio Emanuele II. Un volo di diversi metri per la panchina, che avrebbe potuto colpire automobili di passaggio o i pedoni sul marciapiede. Per fortuna non c'era nessuno di passaggio e non ci sono state conseguenze del genere. Il sindaco Gabriele Florindi è furibondo: «I soliti noti - è il caso di chiamarli così - stanno trasformando il centro storico in un Bronx. E' una situazione insostenibile», prosegue.
«Non abbiamo un soldo a disposizione e siamo costretti a mille sacrifici per offrire servizi e manutenzione: poi accadono anche episodi del genere. La panchina è solo l'ultimo di tanti. Penso alle fioriere lungo il corso, che sono nate fisse e invece si spostano di continuo a seconda delle esigenze degli autobilisti e di certi frequentatori dei bar. Spero che almeno questa volta le telecamere, presenti ma spesso inefficaci, daranno un volto ai responsabili del lancio della panchina».
La Polizia Municipale sta controllando in queste ore le immagini registrate: è possibile però che la panchina sia stata scelta accuratamente per sfruttare una zona d'ombra, non coperta dalla videosorveglianza. Un possibilità che porterebbe a considerare il gesto non casuale, ma premeditato.