SPORT E TRAFFICO

Pescara si prepara all’Ironman, limitazioni al traffico cittadino

Attesi 2 mila atleti e 5 mila accompagnatori

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

4665

Pescara si prepara all’Ironman, limitazioni al traffico cittadino
PESCARA. Scattano oggi i primi provvedimenti di limitazione al traffico della città che si prepara a ospitare domenica prossima la seconda edizione dell’Ironman.

Stop alla sosta e alla circolazione dei veicoli in piazza Primo Maggio, e poi, a seguire, niente auto sulla riviera nord, dove verranno posizionate le attrezzature necessarie per le tre fasi della maxi-competizione, ossia nuoto, podismo e ciclismo, e infine, domenica, il clou con la chiusura al traffico di buona parte della città.
«L’invito ai cittadini», ha detto l’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli, «è di partecipare per assistere a quello che si annuncia come un evento indimenticabile e che porterà a Pescara, da domani, almeno 7mila persone, ma anche di evitare l’uso dell’auto privata o di parcheggiarla sulle aree di risulta dove c’è massima disponibilità di posti auto».
Per l’edizione 2012 si è registrato un incremento della presenza degli atleti pari al 50 per cento, arrivando a sfiorare i 2mila partecipanti complessivi; le nazioni interessate sono quasi 50, e quest’anno ci saranno 5mila accompagnatori, intesi sia come tecnici e preparatori atletici e sia come familiari. «Numeri che si traducono in almeno 20mila pernottamenti a Pescara», ha sottolineato l’assessore Ricotta, «ossia 6milioni di euro previsti come movimenti economici solo sul capoluogo adriatico. Sono certo che, come nelle aspettative, ci sarà un superamento dell’evento dello scorso anno in termini di successo e riuscita, tanto che da quest’anno 35 posti dell’Ironman di Las Vegas, ossia dell’appuntamento finale, sono già stati riservati ai partecipanti all’Ironman di Pescara».
L’appuntamento di Las Vegas rappresenta sostanzialmente la chiusura del circuito mondiale e ci si arriva tramite la qualificazione a punteggio, ma i 35 migliori atleti di Pescara, uomini e donne, saranno invitati di diritto alla finale di Las Vegas. 


LE LIMITAZIONI AL TRAFFICO
Si parte oggi con l’istituzione del divieto di transito, sosta e fermata su entrambi i lati di piazza Primo Maggio, provvedimento che resterà in vigore dalle 6 di domattina sino alle 10 di lunedì 11 giugno, per dare il tempo all’organizzazione anche di smantellare il Villaggio dell’Ironman che avrà il proprio quartier generale proprio in piazza Primo Maggio. Gli altri provvedimenti sulla viabilità partiranno poi venerdì 8 giugno, con l’entrata in vigore del divieto di transito, sosta e fermata su entrambi i lati di viale della Riviera nord, nel tratto compreso tra via Mazzini e via Leopoldo Muzii, e anche questo provvedimento resterà in vigore dalle 6 dell’8 giugno sino alle 10 dell’11 giugno. E tale chiusura è necessaria per assicurare uno spazio in cui sistemare le attrezzature della competizione, come le bici.
La vera mobilitazione cittadina scatterà domenica prossima, 10 giugno, giorno delle competizioni: per consentire lo svolgimento della gara di ciclismo e podismo verranno infatti interdetti il transito, la sosta e la fermata su un’ampia fetta della città. «In sostanza – ha elencato l’assessore Fiorilli – dalle 6 del mattino di domenica 10 giugno non si parcheggerà né circolerà lungo l’intero percorso di gara del ciclismo, ossia su entrambi i lati di viale Riviera nord, dalla nave di Cascella sino all’incrocio con via Leopoldo Muzii, via Muzii, via Regina Margherita, via Nicola Fabrizi, via Gobetti e via Raffaele Paolucci, la rampa dell’asse attrezzato, uscita di piazza Italia, via Avezzano, via Paolucci, via Gobetti, via Nicola Fabrizi, via Regina Margherita, via Leopoldo Muzii e di nuovo viale Riviera nord, ovviamente le strade verranno riaperte dalla Polizia municipale mano a mano che i 2mila concorrenti avranno superato il percorso”. Per la gara di podismo, ancora, saranno in vigore i divieti di transito, sosta e fermata, su entrambi i lati, in via Mazzini, via Regina Elena, via Carducci, via Galilei, lungomare Matteotti, via Paolucci, rampa del ponte dell’asse attrezzato, via Andrea Doria, via Cristoforo Colombo, fino all’incrocio con via Verrazzano, lungomare Papa Giovanni XXIII, ponte del mare, lungomare Matteotti, piazza Primo Maggio, viale della Riviera nord sino all’altezza dell’hotel Maya e anche in questo caso le strade saranno chiuse dalle 6 del mattino sino al termine della manifestazione».