GIUSTIZIA

Pedofilia: abusi su bimba a Lanciano, condannato a 10 anni

La mamma accusata di favoreggiamento

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2150

Pedofilia: abusi su bimba a Lanciano, condannato a 10 anni
LANCIANO. Condanna a dieci anni di reclusione per Francesco Paolo Pasquini, 77 anni, di Lanciano.

L’uomo era stato arrestato il 7 dicembre scorso con l'accusa di violenza sessuale, ai danni di una bimba di 8 anni, mentre era ospite della madre in casa. Su Pasquini pendeva anche l’accusa di possesso di materiale pedopornografico.
La sentenza del tribunale collegiale, presidente Ciro Rivezzo, è giunta ieri alle 19, dopo tre ore mezza di camera di consiglio. Accolta la richiesta del pm Rosaria Vecchi e della parte civile, l'avvocato Paola Zulli. Il tribunale ha disposto inoltre un risarcimento danni in separata sede, con 10 mila euro immediatamente eseguibili, quindi l'interdizione perpetua dai pubblici uffici, e l'immediata carcerazione di Pasquini che era agli obblighi di dimora.
Il difensore dell'imputato, l'avvocato Alessandro Troilo, che aveva chiesto l'assoluzione piena, ed in subordine la formula dubitativa, ha rimarcato che non ci sono prove contro Pasquini e ha preannunciato ricorso in appello. Quanto alla madre della bimba, arrestata a sua volta per favoreggiamento, per eludere le indagini, sarà giudicata il prossimo 20 giugno, con rito abbreviato, dinanzi al gup Francesca Del Villano Aceto.
Vittima di ripetute violenze carnali la piccola aveva chiesto aiuto proprio alla mamma dalla quale, secondo quanto emerso dalle indagini, si era sentita rispondere: «lascialo fare». Il pensionato era stato peraltro ospite per diversi mesi nell’ abitazione di madre e figlia.
L’indagine e’ stata lunga e laboriosa per il ritardo con cui le operatrici scolastiche, che hanno raccolto gli sfoghi della bimba, hanno segnalato in ritardo il caso.