LA NUOVA OPERA

Casa dello Studente Pescara, bocciate pregiudiziali del Pd

Pdl irritato: «questa è la politica del non fare»

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1301

Casa dello Studente Pescara, bocciate pregiudiziali del Pd
PESCARA. Bocciata la pregiudiziale del Pd sul progetto di variante alla Casa dello Studente. La discussione di merito sulla delibera riprenderà alla prossima seduta del Consiglio comunale di Pescara la cui data verrà stabilita oggi in conferenza dei capigruppo.

La variante di ieri riguarda l’ultimo piano del fabbricato dove, attraverso un cambio della destinazione d’uso, dovrebbe sorgere una mensa-area ristoro, un’idea che ha visto sin dall’inizio la contrarietà delle forze di centrosinistra. Contro quella variante il Pd ha presentato una pregiudiziale, sostenendo che a quel tipo di progetto non si può applicare il Dpr 447 in quanto ci si trova in aree inidonee dal punto di vista urbanistico.
In aula è intervenuto il dirigente del Suap Gaetano Silverii che, carte alla mano, ha invece dimostrato l’infondatezza della pregiudiziale del Pd, ricordando anche che al Comune di Pescara si sono verificati due casi simili, dove però c’era l’ampliamento delle strutture, come per l’impianto sportivo in via Prati-via Pizzoferrato o per una struttura commerciale in via Arapietra.
La pregiudiziale è dunque stata bocciata in aula con 17 voti contrari e solo 9 a favore, e a questo punto oggi in Conferenza dei capigruppo verrà decisa la data della nuova seduta, quando si potrà entrare nel merito della votazione della delibera.
«Resta la nota stonata», ha commentato il capogruppo del Pdl Armando Foschi, «dell’ostruzionismo del Pd che ora cerca non solo di rallentare l’approvazione delle delibere, ma addirittura di non farle neanche arrivare a votazione costringendo l’assemblea a 5 ore di dibattito sul nulla, con un notevole dispendio economico e facendo del male alla città che dovrà prendere coscienza del comportamento assurdo e inaccettabile di un centro-sinistra votato solo al ‘non-fare’».
Già definito il progetto esecutivo della Residenza universitaria in Strada Comunale Piana a Pescara, di proprietà della ditta Fineco Leasing: 90 posti letto complessivi, distribuiti su 5 piani fuori terra, oltre a un sottotetto da destinare a depositi, locali tecnologici e terrazzi. Nella hall al pianoterra sono state individuate zone di ricezione e servizi; al primo piano saranno collocati appartamenti bilocali, e nei piani superiori posti alloggio in camera doppia o singola. Tutte le camere saranno composte di ingresso/disimpegno, guardaroba, servizio igienico, camera da letto con zona studio, e balconi perimetrali. Nella palazzina è previsto un piano interrato da adibire a parcheggio, con un posto auto per ogni posto letto, oltre ad altri 1.800 metri quadrati di parcheggio privato e 300 metri quadrati di parcheggio pubblico. Oltre a costruire la ‘Casa’, l’azienda contribuirà alla realizzazione del corridoio verde via Einaudi-strada Comunale Piana, con l’ampliamento di quest’ultima, e al potenziamento dei sottoservizi.