ARRESTI

Furto e truffa ad anziani, in manette una donna a L’Aquila

Bottino da 77 mila euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2457

Furto e truffa ad anziani, in manette una donna a L’Aquila
L’AQUILA. I Carabinieri del comando Provinciale di L’Aquila, hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere una nota pregiudicata aquilana per furto aggravato.

I militari della stazione di Tornimparte e quelli della stazione di Rocca di Mezzo, a seguito della ricezione di due distinte denunce, hanno raccolto utili elementi investigativi, che hanno consentito di arrivare all’esatta identificazione della responsabile di cui non vengono fornite le generalità.
La donna, insieme ad un’altra persona al momento ancora in fase di identificazione, all’inizio del mese di maggio, si è presentata nell’abitazione di due anziani coniugi a Rocca di Mezzo, spacciandosi per impiegata postale incaricata di esaminare delle banconote in loro possesso, date in pagamento per la pensione. La signora è riuscita a portarsi via mille euro. Con le stesse modalità, di è presentata a Tornimparte come dipendente Inps e dopo aver distratto i due anziani coniugi, ha portato via la somma contante di circa 6.000 euro e buoni postali fruttiferi per circa 70.000 euro.
L’autorità giudiziaria, concordando pienamente con le risultanze investigative, ha emesso il provvedimento restrittivo che è stato eseguito nella mattinata di ieri dai militari di Tornimparte e Rocca di Mezzo.
La donna è stata anche deferita per il reato di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope poiché, nel corso della perquisizione locale, sono stati trovati circa 20 grammi di hashish ed una piantina di marijuana in fase di coltivazione.
La donna è stata portata nel cercare di Teramo.