AVEZZANO

Minaccia di far esplodere bombola gas davanti scuola, arrestato

Voleva 2 mila euro dal datore di lavoro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2171

 Minaccia di far esplodere bombola gas davanti scuola, arrestato
AVEZZANO. Ha minacciato di fare saltare tutto in aria stringendo una bombola del gas e un accendino fra le mani.

E' accaduto questa mattina in prossimità della scuola media "Vivenza" di Avezzano, nell'ora di ingresso di alunni e insegnanti. E la memoria ritorna all’attentato di Brindisi di 10 giorni fa il cui epilogo è stato decisamente diverso senza contare che il killer è ancora in libertà.
Ad Avezzano per fortuna è andata diversamente sia perché non è esplosa nessuna bomba, sia perché gli studenti non si sono accorti di nulla e perché l’uomo è stato subito arrestato
Si tratta di un muratore di 42 anni, Vincenzo Cianfarani, di Avezzano. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto fatta dagli agenti del Commissariato di Avezzano, l'uomo dopo essersi posizionato in prossimità dell'abitazione del proprio datore di lavoro, che si trova a poca distanza dalla scuola ha avvertito il Commissariato di fare uscire fuori i ragazzi dalla scuola media perchè di li a poco avrebbe messo in atto il gesto inconsulto in quanto avanzava dal proprio datore di lavoro un credito di 2 mila euro. Sul posto sono subito arrivati gli agenti del Commissariato che hanno bloccato l'uomo. Nella scuola media nessuno si e' accorto di nulla, le lezioni sono proseguite regolarmente. Il muratore e' stato arrestato con le accuse di minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.
Su disposizione del sostituto procuratore, Maurizio Maria Cerrato, è stato condotto nel carcere San Nicola di Avezzano.