PESCARA

Romena accoltellata da tre donne connazionali, arrestate

La vittima in prognosi riservata

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2090

Romena accoltellata da tre donne connazionali, arrestate
PESCARA. Una prostituta romena di 22 anni è ricoverata in ospedale, a Pescara, in prognosi riservata, dopo essere stata aggredita da tre connazionali che l'hanno accoltellata al polmone.


 L'aggressione si è verificata ieri sera verso le 22 nei pressi di via Solferino, dove la ragazza stava lavorando con una collega. Le tre straniere che sono presumibilmente responsabili dell' aggressione sono state bloccate dal personale della squadra volante, diretto da Alessandro Di Blasio, e arrestate.
 In base alla ricostruzione fornita dalla volante le due romene, di 22 e 24 anni, sarebbero state aggredite dalle tre connazionali forse per motivi legati alla gestione del territorio per l'esercizio della prostituzione. Le tre erano armate di coltelli e bastoni. Una pattuglia della volante, passando di lì, ha notato le due vittime e terra e le ha soccorse. La 22enne e' finita in ospedale per la coltellata ricevuta al polmone ed e' in prognosi riservata, l'altra ha avuto una prognosi di 5 giorni. A quest'ultima e' stato rubato il telefonino. Un cittadino ha indicato la via di fuga delle tre che sono state bloccate poco dopo in zona con il telefonino di una delle vittime. Sono state arrestate per concorso in tentato omicidio e rapina aggravata. Sono state condotte in carcere a Chieti.

LA DINAMICA
Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, mentre Loredana Ancura Plesa di 21 anni ha colpito G.I. con una mazza, le altre due Daniela Iuliana Vintila, di 19 anni e Mihaela Iuliana Crusuveanu, di 21 anni, hanno colpito violentemente con calci e pugni C.M.C.
La Crusoveanu, che poco prima era stata notata da una delle vittime a conversare con il telefonino, si è avventata su C.M.C. sferrandole anche una coltellata al torace.
Subito dopo, le tre donne sono fuggite in via Solferino, ma i poliziotti della Volante, richiamati da un gruppo di passanti che segnalavano una donna a terra in condizioni gravi di salute, sono intervenute e le hanno fermate.