L'INCIDENTE

Dramma nella casa di riposo, muore anziana. La superstite: «precipitate nel vuoto»

Oggi l’autopsia sul corpo della donna

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2181

Dramma nella casa di riposo, muore anziana. La superstite: «precipitate nel vuoto»
GORIANO SICOLI. «Mi sono ritrovata nel vuoto e poi contro l'ascensore con la carrozzina di Santina addosso che non si muoveva».

Ricorda distintamente quegli attimi di terrore F.D.A, la dipendente della casa di cura per anziani che si trovava ieri insieme a Santina Testa, la 92enne originaria di Palena.
L’anziana non ce l’ha fatta è morta in seguito a uno scarrucolamento di tre metri dell'ascensore della casa di riposo dove la donna era ospitata. E ora bisognerà capire come mai l’ascensore non ha retto.
«Ho quasi perso i sensi, poi sono arrivate le colleghe che ci hanno soccorso», ricorda ancora la superstite. La dipendente è tenuta sotto controllo nell'ospedale di Sulmona, dove è stata sottoposta a tutti gli accertamenti medici del caso dai quali non sarebbero emersi patologie particolari.
Intanto la procura di Sulmona ha aperto un'inchiesta sull'accaduto disponendo l'autopsia che sarà affidata oggi, per accertare le cause che hanno portato alla morte dell'anziana. Dalle prime verifiche eseguite dai carabinieri di Goriano Sicoli che stanno indagando sul caso, si è appreso che l'ascensore che è stato posto sotto sequestro, sarebbe stato revisionato da poco tempo ma che anche altre volte avrebbe dato dei problemi. Nulla di così grave come quello che è accaduto ieri mattina.
L'impianto dell’ascensore, che funziona anche con un pistone idraulico, sarebbe precipitato da meno di tre metri servendo un solo piano. Al primo, infatti, ci sono le camere di degenza mentre il piano terra ospita tutti gli altri servizi.