Assaltato portavalori nel teramano, bottino da 100 mila euro

Banditi armati di fucili e kalashnikov

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1974

Assaltato portavalori nel teramano, bottino da 100 mila euro
TERAMO. Proseguono le ricerche di cinque malviventi da parte dei Carabinieri dopo la rapina ad un furgone portavalori avvenuta sabato sera, poco dopo le 20, nel centro commerciale Val Vibrata a Colonnella.

Il commando armato composto da 5 uomini, con il volto coperto da passamontagna, ha fatto irruzione sabato sera, un'ora prima dell'orario di chiusura.  I banditi hanno portato via circa 100 mila euro. Secondo quanto riferito dalla direzione del centro commerciale l'assalto è avvenuto nell'area parcheggio dei dipendenti, quindi nessuno dei clienti ha visto quello che stava accadendo. Quattro malviventi,  armati di fucili a pompa e kalashnikov, hanno bloccato tre guardie giurate che stavano portando il sacco con i soldi; un quinto malvivente ha provato a bloccare il furgone portavalori, ma il conducente non si è lasciato intimidire e ha fatto scattare l'allarme satellitare che ha dato il via libera alla fuga dei rapinatori a bordo di un Ducato.
I rapinatori hanno atteso la security del centro acquisti sul retro della struttura.  Due guardie sono state disarmate, fatte sdraiare a terra e prese a calci. Poi sono state rinchiuse nella cassaforte del centro commerciale posta esternamente. Il conducente del blindato ha avuto sangue freddo e nonostante il commando impugnasse fucili e kalashnikov non ha aperto ai banditi attivando il sistema d'allarme satellitare. Per la banda composta da criminali professionisti non c'era più tempo da perdere ed è stata costretta a fuggire con il sacco contenente il denaro a bordo di un furgone bianco.
Uno degli agenti di sicurezza dell'Ivri è rimasto lievemente ferito.  Il piano organizzato dal commando non aveva previsto il cambio di strategia nelle procedure di prelievo del denaro da parte dell'istituto di vigilanza. Infatti, quello delle ore 20 era il secondo trasporto della giornata. Il primo era stato effettuato in mattinata e, come accade da un po' di tempo, l'operazione di prelievo degli incassi avviene in orari sempre diversi. Inoltre sul blindato portavalori, l'Ivri invia sempre tre agenti e non più due.