AMBIENTE

Disboscamento selvaggio a Carpineto Sinello, tre denunciati

Abbattute 97 piante in 30 giorni

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2099

Disboscamento selvaggio a Carpineto Sinello, tre denunciati
CARPINETO SINELLO. I responsabili di un taglio selvaggio di circa 1000 mq di bosco di alto fusto di latifoglie sono stati individuati e denunciati grazie alle attività di investigazione compiute dal Corpo Forestale dello Stato - Comando Stazione di Gissi.

Si tratta di un boscaiolo del posto, che ha eseguito materialmente il taglio, e di due proprietari delle superfici interessate che gli hanno commissionato i lavori.
Mille metri quadrati sono stati sottoposti ad un vero e proprio taglio a raso, di una porzione di foresta, incastonata nel suggestivo scenario del Castello Ducale “Bassi” di Carpineto Sinello, radicata ai piedi della pendice nord/ovest del bastione roccioso su cui si erge l’imponente maniero del XIV secolo. Mille mq costituiti principalmente da roverella (Quercus pubescens) e da carpino nero (Ostrya carpinifolia).
I rilievi e gli accertamenti tecnici eseguiti dal Corpo Forestale dello Stato, anche attraverso attrezzatura Gps ed i sistemi telematici in dotazione, hanno evidenziato l’abbattimento di ben 97 piante, avvenuto, verosimilmente, lo scorso mese di gennaio.
I responsabili di questo scempio sono stati denunciati per le violazioni penalmente rilevanti sulla base della normativa vigente in materia di beni culturali e del paesaggio. Inoltre sono stati elevati 2 sommari processi verbali per le infrazioni accertate in materia forestale.
Colpisce la spregiudicatezza del gesto, fanno notare i Forestali, colpisce il fatto che stiano aumentando questo genere di reati, alcuni dei quali da ricondurre probabilmente anche alla montante crisi economica, che sta investendo le aree rurali e montane.