ALLARME

Pescara, falso allarme bomba nella sede di Equitalia

Pochi giorni fa a L'Aquila analogo episodio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3109

Pescara, falso allarme bomba nella sede di Equitalia
PESCARA. Allarme bomba per la sede di Equitalia a Pescara, in via D'Annunzio. Parte dei lavoratori sono scesi in strada e sono intervenuti i vigili del fuoco per le necessarie perquisizioni, ma a quanto pare finora senza frutto. Solo pochi giorni fa un analogo allarme era scattato per la sede de L'Aquila.
ALLE 10.11 LA TELEFONATA
E’ stata raccolta dal centralino dei vigili del Fuoco di Pescara la telefonata minatoria che annunciava la bomba. La chiamata è arrivata alle 10.11. «C’è un ordigno, facciamo saltare in aria il palazzo di Equitalia», ha annunciato un uomo con nessuna inflessione dialettale particolare.
Poi ha messo giù. I vigili del fuoco hanno allertato subito polizia e carabinieri che hanno acquisito la registrazione della chiamata e allo stesso tempo fatto partire i controlli all’interno della sede di viale Marconi.
Dopo quasi due ore di controlli le forze dell’ordine hanno dichiarato il falso allarme: dopo aver ispezionato l'edificio, senza trovare nulla, hanno fatto rientrare i dipendenti nella struttura.
Dal centralino dei Vigili del Fuoco confermano che annunci di questo tipo sono solitamente assai rari.
Solo pochi giorni fa un analogo allarme era scattato per la sede de L'Aquila di Equitalia. Anche in quel caso dopo verifiche e controlli si era rivelato un falso allarme.
Di casi simili se ne stanno verificando numerosi in tutta Italia. Solo questa mattina oltre al falso allarme di Pescara è stato lanciato un allarme (rivelatosi poi falso) anche a Bari.