WEB E PA

Comune Teramo, nuovo sito web: nuovi servizi, vecchie abitudini

Sabato si terrà il convegno sull’informatizzazione

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2558

Comune Teramo, nuovo sito web: nuovi servizi, vecchie abitudini
TERAMO. E’ stato annunciato dall’assessore all’Informatizzazione «come una rivoluzione copernicana all’insegna della massima trasparenza amministrativa».

Si tratta del progetto Teramo.citt@TE.lematica, inserito nel Piano Strategico Teramo 2020 con l’intento di fornire ai cittadini un mezzo attraverso il quale apprendere informazioni sul Comune e sui suoi servizi. Nel progetto rientra anche l’introduzione di un nuovo sito istituzionale del Comune, attivo dallo scorso 1° marzo.
Sabato 12 maggio alle ore 09.30 alla Sala San Carlo a Teramo si terrà il primo convegno organizzato dal Comune di Teramo per fare il punto della situazione sul sito web del Comune e sui vantaggi che ha portato ai cittadini, a distanza di qualche mese dalla sua messa in funzione.
Non mancano di certo i servizi «rivoluzionari» tanto annunciati sul sito ma il nuovo software come “spesso accade” nelle pubbliche amministrazioni è rimasto arroccato a vecchie abitudini: dove sono finite le retribuzioni dei dirigenti alla voce “Trasparenza valutazione e Merito”?

«SI SAPRA’ TUTTO DI TUTTI»
«Collegandosi online il cittadino saprà tutto di tutti», ha detto tempo fa l’assessore all’informatizzazione Giacomo Agostinelli nell’annunciare la costruzione del nuovo sito http://www.teramoweb.it/index.php?option=com_content&view=article&id=340:teramo-citta-telematica&catid=40:cronaca&Itemid=70 , «l’obiettivo è semplificare l’attività amministrativa: dal risparmio di tempo per le lunghe ed estenuanti file d’attesa alla immediatezza dei servizi».
E così è stato.
Infatti sul nuovo portale oggi è possibile scaricare la modulistica, interagire con i funzionari della pubblica amministrazione e seguire l’iter di una pratica passo dopo passo. Quando il cittadino presenta una pratica, infatti, riceve un codice con cui può monitorare il suo percorso e sapere su quale scrivania si è fermata e perché eventualmente è rimasta bloccata.
Oggi però la voce Trasparenza Valutazione e merito sul sito del Comune resta ancora lacunosa. Accanto ai curricula del personale e dei dirigenti non figurano infatti i rispettivi stipendi. Si troveranno forse sotto diverso nome in un’altra sezione del portale ipertecnologico?
Al convegno, sabato, parteciperanno Gianni Chiodi, Governatore della Regione Abruzzo, Maurizio Brucchi, sindaco di Teramo, Giacomo Agostinelli, assessore all’Informatizzazione del Comune di Teramo, Luciano D’Amico, Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo,Henry Muccini esperto di ingegneria del software dell’Università de L’Aquila, Roberto Angelini, responsabile CED Comune di Teramo.
Nella stessa occasione sarà presentato anche il concorso fotografico sul tema “Imm@gina Teramo 2.0” riservato agli studenti dell'Università degli Studi di Teramo. Il concorso che ha come oggetto la città di Teramo prevede come premio finale, per i primi tre classificati, la possibilità di vedere le proprie foto inserite sul nuovo sito del Comune.
m.b.