DROGA

Droga, centrale dello spaccio a Sulmona: 13 arresti

In totale sono 21 gli indagati dai carabinieri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5272

Droga, centrale dello spaccio a Sulmona: 13 arresti
SULMONA. Dalle prime ore del mattino, è in corso l’esecuzione di 15 ordinanze emesse dal Gip del Tribunale di Sulmona, da parte dei militari del Comando Provinciale di L’Aquila.
Si tratta della fase terminale di una vasta indagine, condotta dai carabinieri della compagnia di Sulmona, che ha scoperto e messo fuori uso un sistema articolato per lo spaccio di stupefacenti basato su una fitta rete di scambio di cocaina, hashish e marijuana.
Le persone colpite dalla misura cautelare dell’arresto in carcere sono 10,  altre 3 sono agli arresti domiciliari.
 Misure cautelari più lievi invece per altre due persone che sono state raggiunte da un provvedimento di obbligo di dimora.
Nell’inchiesta sono comunque coinvolte altre 6 persone che sono indagate ma a piede libero. Ulteriori particolari saranno forniti in tarda mattinata.

11 IN CARCERE, 3 AI DOMICILIARI, 2 OBBLIGHI DI DIMORA
Undici detenzioni cautelari in carcere, tre ai domiciliari, due obblighi di dimora e 6 persone indagate. E' il risultato dell'operazione "Piccolo Colosseo" portata avanti dai carabinieri di Sulmona sullo spaccio e la detenzione di sostanze stupefacenti a Sulmona e nel circondario peligno. I particolari dell'operazione che ha portato anche al recupero di due pistole, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa dal comandante provinciale dell'Arma il colonnello Savino Guarino. Le indagini iniziate nel settembre scorso che hanno portato all'emissione di 15 provvedimenti cautelari da parte del gip Massimo Marasca, si basano tutte su intercettazioni ambientali e telefoniche dalle quali è emersa l'esistenza in città di un piccolo esercito di spacciatori che smerciavano cocaina, marijuana e hashish , anche in grandi quantitativi. In carcere sono finiti i fratelli Mattia Buccilli di 24 anni e Luca Buccilli di 22 anni, Fabrizio Gigante (26) e Gianni Gigante (33), qust'ultimo ancora latitante, Massimiliano Le Donne (29 ), Luca Del Sarto (22), Stefano Passaforte (23), Fernando Polce (21), Mario Marruccelli (34), Alfredo Scala (23), anche quest'ultimo latitante. In carcere è finito anche Francesco Bucci (22) che nell'ordinanza era tra gli indagati ma in seguito al ritrovamento di due pistole, una Beretta 34 calibro 9 (di fabbricazione italiana) e una Fn calibro 9x21 (Belga), complete di serbatoi, e 28 cartucce è stato dichiarato in arresto per detenzione illegali di armi. Agli arresti domiciliari si trovano invece Eduardo Bighencomer (22) e Giuseppe Serva (20) e Lorenzo Pacifico (23). Obblighi di dimora per Danilo Santilli (21) e Salas Rapa Jormar Rafael (21). Per alcuni degli Arrestati le notifiche sono state consegnate in carcere in quanto già detenuti.