CALCIOSCOMMESSE

Scommessopoli. Deferite 22 società. C'è anche il Pescara. Sebastiani: «noi estranei»

Per il Delfino solo responsabilità oggettiva?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4906

Scommessopoli. Deferite 22 società. C'è anche il Pescara. Sebastiani: «noi estranei»
CREMONA. Dopo lunghe settimane di attesa sono stati resi noti i nomi delle società coinvolte nello scandalo scommesse.

A tremare è mezza serie B dopo l'ufficializzazione dei deferimenti firmati da Stefano Palazzi, procuratore federale, circa il primo filone dell'inchiesta sul calcioscommesse portata avanti dalla Procura della Repubblica di Cremona. 

SOCIETÀ E TESSERATI COINVOLTI
Tre le società di serie A: Atalanta, Siena e Novara, con il Chievo completamente estraneo ai fatti. Tanti invece i club di serie B e Lega Pro, compreso il Pescara: AlbinoLeffe, Ancona, Ascoli, Atalanta, Avesa, Cremonese, Pescara, Empoli, Frosinone, Grosseto, Livorno, Modena, Monza, Novara, Padova, Piacenza, Ravenna, Reggina, Rimini, Sampdoria, Siena e Spezia. 

LA SITUAZIONE DEL PESCARA
Anche il Pescara è stato iscritto nell'elenco delle società deferite dal Procuratore della Repubblica, Palazzi. La situazione del Delfino al momento è poco chiara ma potrebbe essere coinvolto per responsabilità oggettiva in relazione alla gara AlbinoLeffe-Pescara del campionato scorso. A tal proposito ci sarebbe un sms del calciatore Nicco, ancora di proprietà del club adriatico, che avrebbe avvertito i propri degni compari che “i giocatori del Pescara hanno rifiutato di aggiustare il risultato”. I biancazzurri rischiano probabilmente punti di penalizzazione da scontare nel prossimo campionato, visto l'attuale campionato già inoltrato e le tempistiche ristrette.

SEBASTIANI: «PESCARA ESTRANEO»
«Siamo sorpresi perche' non ci aspettavamo il deferimento visto che per quanto riguarda il nostro tesserato, Nicco, avevamo avuto modo di seguire la sua udienza dove gli era stata contestata una telefonata o un sms con Gervasoni nel quale sostanzialmente diceva che non era riuscito a contattare nessuno e che non era d'accordo», ha spiegato il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani in collegamento telefonico con Sky Sport 24.
«Noi siamo completamente estranei, anche i giocatori che erano con noi l'anno scorso sono rimasti molto sorpresi. C'è questa responsabilità oggettiva che ricade sulle società e vedo che ci sono tanti club coinvolti, vuol dire che dovremo fare anche i detective per vedere cosa fanno i nostri giocatori. Provvederemo a studiare le carte con i nostri legali, il Pescara è estraneo a questi fatti e se il giocatore è responsabile, lo è al massimo per non aver denunciato, quindi sarebbe più corretta l'omessa denuncia e non il tentato illecito, anche perchè se non sbaglio Gervasoni chiedeva la vittoria della partita che invece abbiamo vinto noi, sarebbe un tentativo di illecito al contrario. Nel pomeriggio incontrerò anche il ragazzo per capire bene la situazione. Quando fu sentito lo accompagnò l'avvocato Tortorella che e' anche il nostro legale e che all'uscita ci aveva rassicurato».
«Nicco - prosegue Sebastiani - conosceva Gervasoni ai tempi del Mantova, nelle intercettazioni si parla di una richiesta di vittoria per il Piacenza, ma quella gara la vinse 2-0 il Pescara, quindi...".
 Il numero 1 del club abruzzese non è tra quelli che chiedono l'abolizione della responsabilità oggettiva, un principio giuridico che il presidente del Coni, Gianni Petrucci, difende con fermezza. «Sono d'accordo con Petrucci, è una norma importante che responsabilizza anche i club».

I TESSERATI
Tanti anche i nomi dei tesserati coinvolti direttamente o in minima parte nello scandalo: Paolo Domenico Acerbis, Andrea Alberti, Mirko Bellodi, Cristian Bertani, Davide Caremi, Filippo Carobbio, Mario Cassano, Edoardo Catinali, Marco Cellini, Roberto Colacone, Alberto Comazzi, Luigi Consonni, Kewullay Conteh, Achille Coser, Federico Cossato, Filippo Cristante, Andrea De Falco, Franco De Falco, Alfonso De Lucia, Cristiano Doni, Nicola Ferrari, Riccardo Fissore, Luca Fiuzzi, Alberto Maria Fontana, Ruben Garlini, Carlo Gervasoni, Andrea Iaconi, Vincenzo Iacopino, Vincenzo Italiano, Thomas Hervé Job, Inacio José Joelson, Tomas Locatelli, Giuseppe Magalini, Salvatore Mastronunzio, Vittorio Micolucci, Nicola Mora, Antonio Narciso, Maurizio Nassi, Gianluca Nicco, Marco Paoloni, Gianfranco Parlato, Dario Passoni, Alex Pederzoli, Alessandro Pellicori, Mirco Poloni, Cesare Gianfranco Rickler, Gianni Rosati, Francesco Ruopolo, Nicola Santoni, Vincenzo Santoruvo, Maurizio Sarri, Luigi Sartor, Alessandro Sbaffo, Mattia Serafini, Rijat Shala, Mirko Stefani, Juri Tamburini, Marco Turati, Daniele Vantaggiato, Nicola Ventola, Alessandro Zamperini.
Andrea Sacchini