FRANCAVILLA

Dopo 14 anni chiude l’Informagiovani di Francavilla

Codacons: «scelta scellerata»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2780

 Dopo 14 anni chiude l’Informagiovani di Francavilla
FRANCAVILLA AL MARE. L’ufficio Informagiovani di Francavilla, istituito 14 anni fa dall’ex sindaco Sandro Bruno «è stata un delle decisioni più fallimentari che abbia potuto prendere l’attuale amministrazione comunale».

Ne è certo il Codacons Abruzzo: «una città come Francavilla, che ha oltre il 50% dei suoi giovani in uno stato di disoccupazione permanente, il servizio in questione andava già da diversi anni semmai potenziato».
L’associazione che tutela i diritti dei consumatori contesta inoltre che la decisione sia stata presa «senza confrontarsi con le associazioni del territorio».
«Il servizio – commenta Vittorio Ruggieri, vice coordinatore regionale del Codacons Abruzzo e responsabile dello Sportello Provinciale di Chieti - per come la vedo io, doveva essere collaterale alla biblioteca e al centro di servizi turistici, in una sorta di cittadella ideale dei servizi informativi, per offrire quelle informazioni che oggi possono fare la differenza nella vita di un giovane disoccupato (che solitamente non sa redigere un curriculum europeo, non sa leggere una gazzetta ufficiale dei concorsi, non sa insomma orientarsi nella giungla di informazioni scaturenti dal mondo del lavoro)».
E il giudizio di Ruggieri è totalmente negativo: «la chiusura di Informagiovani sia una cosa che non vada sottaciuta perché è il segnale di un paese allo sbando che sta alzando bandiera bianca. Informare, orientare, guidare i giovani è un dovere per tutte le istituzioni a tutti i livelli. Come si fa ad essere così miopi, a non capire che siamo arrivati a un punto per cui una larga fetta di ragazzi ha addirittura smesso di ricercare un posto di lavoro?»