LA LITE

Colpi di pistola davanti alla Basilica dei Sette dolori

«Lite familiare tra nomadi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2680

Colpi di pistola davanti alla Basilica dei Sette dolori
PESCARA. Polizia e carabinieri questa mattina sono intervenuti nei pressi della Basilica della Madonna dei sette Dolori a seguito di una lite familiare.

In base alla ricostruzione fornita dai carabinieri, verso le 13.20 in strada vecchia della Madonna due nomadi, un uomo e una donna, hanno avuto una vivace discussione e il giovane, S.D.R., che ha 22 anni ed e' domiciliato a Montesilvano, ha sparato quattro colpi a salve, usando una scacciacani.
I due, che hanno vissuto insieme per un periodo, hanno alzato notevolmente la voce poi lui ha estratto la pistola e ha sparato in aria per poi fuggire via. Il giovane nomade è stato rintracciato a casa dove è stata trovata la pistola, posta sotto sequestro. Il fatto e' avvenuto nei pressi dell'abitazione della nomade, che ha due figli. Lui e' stato denunciato per minaccia aggravata.
Il sindaco Luigi Albore Mascia parla di «un episodio senza dubbio grave.  Sappiamo che sul ‘caso’ – ha detto il sindaco Albore Mascia – stanno già lavorando Carabinieri e uomini della Squadra Mobile. Resta la paura e lo sgomento che tale episodio ha suscitato nelle numerose persone presenti sul posto al momento del fatto: va ricordato infatti che a due passi dal luogo della lite c’è la Basilica della Madonna dei Sette Dolori, ogni giorno frequentata da centinaia di pellegrini che si recano in chiesa o nel vicino convento dei frati anche per un colloquio con Padre Guglielmo, senza dimenticare che nelle vicinanze c’è anche una scuola elementare, elementi che fanno comprendere l’importanza di giungere in modo rapido alla soluzione della vicenda, individuando i responsabili dell’episodio odierno».