LA RISSA

«Pericolo sicurezza», il questore chiude locale pubblico

Nel locale in centro a Pescara nei giorni scorsi c’era stata una rissa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2447

«Pericolo sicurezza», il questore chiude locale pubblico
PESCARA. Una rissa violenta, un coltello he spunta e per fortuna non ci sono state conseguenze gravi per nessuno.

Sta di fatto che quel locale, abituale ritrovo di cittadini romeni, è stato più volte al centro di segnalazioni anche alle forze dell’ordine per alterchi o vere e proprie risse che hanno coinvolto gli avventori di quel locale. Il pericolo che altri episodi magari più gravi possano ripetersi sarebbe concreto.
Nei giorni scorsi, personale della Squadra Volante della questura era  proprio presso il locale “Duplex” di viale Marconi, per una segnalazione di un violento litigio tra alcuni avventori e le cui urla erano state udite anceh al di fuori e da alcuni residenti. Nell’immediatezza dei fatti, per sedare la rissa all’interno del locale erano intervenuti gli addetti alla sicurezza. Si è però potuto appurare che  in quel caso uno dei contendenti aveva estratto un coltello di piccole dimensioni utilizzandolo per sferrare colpi proprio contro il personale della sicurezza del medesimo locale.
Secondo la questura «tale episodio di violenza ha destato particolare allarme perché le persone coinvolte nella rissa hanno utilizzato armi improprie causando una spirale di aggressività che potrebbe degenerare in avvenimenti ancora più gravi».
Per queste ragioni il questore di Pescara, Passamonti,  ha  decretato  la sospensione dell’attività dell’esercizio pubblico con conseguente chiusura dell’attività per giorni 15.
 I provvedimenti del Questore hanno  la natura  di  interventi cautelari, con finalità di prevenzione di fronte ai pericoli che possono minacciare l'ordine e la sicurezza pubblica, anche sulla scorta del consolidato indirizzo giurisprudenziale per il quale, in queste fattispecie, si giustifica la compressione della libertà di iniziativa economica privata, essendo prioritaria la finalità di tutelare beni di portata superiore che riguardano la collettività.