IL FATTO.

Nocerina, malore in campo. Calciatore abruzzese portato via in ambulanza

Si è accasciato in campo. Portato via in barella. Solo paura: Pomante sta bene

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3276

Marco Pomante ai tempi del Pescara

Marco Pomante ai tempi del Pescara

NOCERA (SALERNO). Al 47' dell'incontro Nocerina-Reggina, il giocatore abruzzese, è di Roseto degli Abruzzi, Marco Pomante della squadra di casa si è accasciato a terra a centrocampo senza aver riportato scontri di gioco.

 I calciatori hanno richiamato l'attenzione del'arbitro. Poi è giunta una barella e il giocatore è stato trasportato via in ambulanza, con un reggicollo e apparentemente cosciente. II difensore è stato immediatamente trasportato all'ospedale San Francesco di Nocera. Quella di oggi era la sua prima partita dopo un periodo di stop dovuto ad un infortunio.

Pomante ha giocato nel Pescara, Chieti e Giulianova.
Si rivivono improvvisamente come un incubo lo sgomento e l'apprensione di appena una settimana fa per la morte improvvisa con le medesime modalità di Piermario Morosini  sul campo del Pescara.
Pomante ha 28 anni, è originario di Atri. Ha iniziato a giocare a calcio nel 2011 con il Pescara poi è stato ceduto in prestito al Fano (42 presenze e 1 gol) per poi tornare a Pescara nel 2005. Nel 2006 è andato al Chieti, per poi andare a giocare a Giulianova (2006-2007), Ravenna (2007), Andria (2009-2010). Dal 2010 gioca con la Nocerina: 24 presenze e 2 gol. Ha giocato una sola volta per l’Italia under 21 contro la Bosnia Erzegovina Under 21 come terzino destro.

FORSE UN COLPO ALLA GOLA

Secondo una prima ricostruzione il giocatore della Nocerina Marco Pomante, prima di accasciarsi al suolo, sarebbe stato colpito alla gola durante un'azione di gioco. Lo ha riferito il capo ufficio stampa della Nocerina. Il ragazzo è cosicente in ospedale e sta bene. Le sue condizioni non destano preoccupazione.