LA CONDANNA

Pedofilia: pratolano condannato a sei anni di reclusione

L’uomo era già stato condannato a 8 anni per lo stesso reato

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2269

  Pedofilia: pratolano condannato a sei anni di reclusione
SULMONA. E' finito davanti al Gup con l'infamante accusa di aver abusato sessualmente di alcuni ragazzini del paese.

Ieri, Stefano Simboli, 38enne di Pratola Peligna, dopo aver scelto la strada del processo abbreviato, è stato condannato a sei anni di reclusione e 10 mila euro di risarcimento nei confronti della parte civile. L'uomo, che è in regime di custodia cautelare in carcere, era già stato condannato per lo stesso reato, a 8 anni di reclusione in primo grado, pena ridotta a sei anni e 8 mesi di carcere in sede di corte d'Appello. Proprio in virtù della prima condanna il suo legale, l'avvocato Giovanni Margiotta, aveva fatto istanza di agganciare le contestazioni odierne a quelle già giudicate nel precedente processo chiedendo la continuazione del reato, con l'obiettivo di avere una sentenza più clemente. Istanza che è stata rigettata dal giudice, Maria Gabriella Tascone, che ha ritenuto gli episodi ben distinti tra loro e quindi meritevoli di procedimenti diversi.
Oggi in Italia gli abusi sessuali sui minori sono il 4% di tutti i maltrattamenti sui bambini. Tra il primo gennaio 2008 al 15 marzo 2010, su 6.623 casi segnalati alle linee di ascolto quelli relativi ad abusi sessuali sono stati infatti stati 269. Secondo i dati in possesso del Telefono Azzurro sono soprattutto le bambine e le adolescenti le principali vittime di abusi (il 66% dei casi circa).