IL CASO

Morte Morosini, ambulanza arriva sul campo a meno di 2 km/h

Immagini acquisite dalla procura di Pescara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4967

Foto: Fabio Urbini

Foto: Fabio Urbini

PESCARA. L’ambulanza a meno di 100 metri. Tempo impiegato per arrivare a destinazione: 3 minuti e 42 secondi. Calcolare la velocità è semplice: circa 1,7 km all’ora circa.

L’ambulanza che ha soccorso Piermario Morosini ha viaggiato a circa un chilometro all’ora. Velocità decisamente “preoccupante” ma è quanto si è potuto appurare ricontrollando le immagini della partita che l’agenzia Ansa ha visionato. Il cronometro è stato fatto partire dal momento in cui vengono lanciati i soccorsi ed è stato stoppato al momento in cui è arrivata l’ambulanza sul campo. Un dettaglio preziosissimo che servirà anche alla procura che ha proprio acquisito quelle stesse immagini.
Come mai una ambulanza arriva a questa “velocità”? Il problema, come noto, erano le auto che intralciavano l’ingresso sul terreno di gioco e nello specifico un’auto dei vigili urbani, chiusa a chiave, che è stata spostata solo dopo che i vigili del fuoco sono riusciti a rompere il vetro. Su questo è in corso una inchiesta interna del Comune e per il momento l’agente si è autosospeso dal servizio.
Questo ha causato un ritardo che oggi possiamo conoscere al secondo e dunque ha determinato un rallentamento.
Dunque le riprese integrali mostrano il giocatore che comincia a barcollare al 29'41" del primo tempo e l'ambulanza che parte dal terreno di gioco al 36'05". Questi tempi sono scanditi dal timer del tempo di gioco in sovraimpressione sulle immagini.
Le riprese sono già state acquisite alla Procura di Pescara, e fonti interne al palazzo di Giustizia hanno giudicato «molto interessante» il dato temporale intercorso tra il malore e la partenza dell'ambulanza. Morosini barcolla al 29'41" per 7 secondi e dal momento in cui cade per terra a cui arriva il massaggiatore del Pescara passano altri 8 secondi e solo 6" da quando è girato a pancia all'aria per i primi soccorsi.
Al 30'11" i paramedici hanno già infilato la cannula per la ventilazioni in bocca e si vedono segni di vitalità del giocatore (ma potrebbero anche essere riflessi incondizionati): c'é confusione intorno a Morosini. Le immagini scorrono ma non inquadrano sempre il soggetto soffermandosi sui compagni e su scene di disperazione. Al 31'30", quindi dopo 1'49" dal malore si vede un medico effettuare il massaggio cardiaco e per terra vicino al giocatore si intravede una barella. L'ambulanza fa il suo ingresso sul terreno di gioco al 33'23", esattamente 3'42" dopo il malore di Morosini, e dopo 10 secondi inizia il trasporto del giocatore del Livorno verso il mezzo di soccorso. Nel frattempo probabilmente l'arbitro ha sospeso la partita e quindi il timing sul video sparisce: ma il computer della regia Sky che ha permesso all'Ansa di visionare il filmato segna la partenza di Morosini dal terreno di gioco dentro l'ambulanza dopo 2'14" dallo stop.
In totale dal malore alla partenza nel mezzo di soccorso sono quindi passati 6 minuti e 24 secondi.