INCIDENTI

Incidente stradale sull’autostrada: scooter tampona auto in sosta

Grave un 40enne di Popoli ricoverato in ospedale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4064

Incidente stradale sull’autostrada: scooter tampona auto in sosta
SCAFA. Un urto micidiale a forte velocità contro una macchina ferma sulla corsia di emergenza. I due occupanti del maxiscooter dopo il forte impatto sono finiti rovinosamente a terra. Uno sembrerebbe aver perso i sensi quasi subito.

Ad avere la peggio un 40enne di Popoli, L.P., che è ricoverato in coma nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Pescara per le lesioni riportate.
L’incidente stradale è avvenuto sulla corsia sud della A25 tra Torre De’ Passeri e Scafa poco prima le 15 di ieri. Il maxiscooter guidato da L.P. è finito, per cause ancora da accertare, contro una Civic grigio scuro parcheggiata nella corsia di emergenza forse per problemi al motore. Sta di fatto che l’impatto è stato violentissimo e per certi versi inspiegabile visto che in quel tratto non vi sono curve e la visuale è piena e dunque per  diverse centinaia di metri l’auto doveva essere ben visibile a chi sopraggiungeva da dietro. Gli agenti della polizia stradale stanno valutando varie ipotesi come il malore improvviso del guidatore dello scooter, un attimo di distrazione fatale o l’intervento di un fattore esterno come un altro veicolo che possa aver in qualche modo azzardato una manovra repentina e costretto lo scooter a stringere verso la destra.
L’impatto con il posteriore dell’auto è stato violento e lo testimonia l’ammaccatura evidente.
Sarebbe ferito, ma in modo non grave, il passeggero che era con lui, S.V., 34enne, anche lui di Popoli. La moto stava percorrendo l'autostrada, tra Torre dé Passeri e Scafa, in direzione Pescara.
Dopo l’incidente il traffico si è rallentato e sul posto si è formata una fila di auto, in molti sono scesi ed hanno chiamato i soccorsi che sono arrivati tempestivamente ma la situazione è apparsa subito grave per il 40enne che è rimasto immobile al centro della strada fino all’arrivo dell’eliambulanza del 118.
Alcune decine di metri più in là il casco semidistrutto dopo l’urto.