PESCARA

Pescara Vecchia, arriva la ‘mini caserma’ della Municipale

«Garantire la sicurezza nel centro della movida pescarese»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2652

Pescara Vecchia, arriva la ‘mini caserma’ della Municipale
PESCARA. Aprirà entro fine maggio il nuovo distaccamento della Polizia municipale di Pescara al centro storico.

I lavori per la riqualificazione, l’adeguamento e l’allestimento dei locali, tre uffici con annessi servizi, ricavati all’interno del Museo delle Genti d’Abruzzo in via delle Caserme, sono cominciati stamane, affidati all’impresa Time Rivestimenti, con un investimento di circa 35mila euro.
Prima dell’estate Pescara vecchia avrà dunque il posto fisso notturno dei vigili urbani per incrementare ulteriormente il livello di sicurezza nel rione, a tutela delle migliaia di giovani che specie nel fine settimana si riversano nelle tre strade della movida dove già oggi esiste un sistema di videosorveglianza che si sviluppa attraverso 64 telecamere
«Oggi spuntiamo un altro paragrafo dell’articolato programma di governo della coalizione di centro-destra al Comune di Pescara – ha detto l’assessore Eugenio Seccia -. Quando ci siamo insediati, due anni e mezzo fa, abbiamo considerato il centro storico e la sua riqualificazione sociale e urbanistica una priorità per la nostra amministrazione comunale, che ben conosceva le potenzialità turistiche e culturali di una zona che lo stesso centro-destra, a fine anni ’90, ha trasformato in ‘risorsa’ per il territorio, pensando alla sua pedonalizzazione. Il rilancio di quella zona della città doveva passare necessariamente attraverso il potenziamento dei sistemi di sicurezza. Lo abbiamo fatto subito riuscendo a installare, in collaborazione con gli operatori economici della zona, un sistema capillare di videosorveglianza, ben 64 telecamere che ci permettono il monitoraggio totale dell’area, con l’individuazione in tempo reale degli autori di atti vandalici. I cittadini e gli imprenditori della zona ci hanno però chiesto uno sforzo ulteriore, ossia prevedere una presenza fissa delle Forze dell’Ordine nella zona, specie nei fine settimana, e noi abbiamo deciso di accogliere anche tale istanza».
Già da un anno esiste un Presidio fisso interforze che, anche attraverso l’Unità mobile, staziona sino all’alba in piazza Unione, pronto a intervenire in caso di necessità. «Poi, con la Polizia municipale», ha spiegato l’assessore, «abbiamo deciso di fare un altro passo, ossia allestire un vero e proprio distaccamento dei vigili urbani nella zona. Subito è partita la ricerca dei locali necessari, individuati negli spazi dell’ex Museo delle Bambole, al pianterreno del Museo delle Genti d’Abruzzo in via delle Caserme con accesso indipendente dall’esterno».
Nei mesi scorsi sono stati recuperati quei locali e stamattina sono cominciati i lavori di adeguamento. Le opere prevedono la rimozione delle vetrinette interne che custodivano le bambole, il rifacimento del massetto per la salvaguardia della pavimentazione originale a terra, il posizionamento di nuove mattonelle, la realizzazione di pareti in cartongesso per la separazione degli spazi e la previsione di tre diversi uffici con tre postazioni di lavoro e relativi servizi igienici, oltre a tutti gli impianti. «Secondo le previsioni – ha proseguito l’assessore Seccia – il cantiere dovrebbe essere concluso per fine maggio per consentire l’apertura del Distaccamento prima dell’estate: come da programma, l’ufficio sarà aperto dal giovedì alla domenica, dalle 18 sino all’alba, per garantire la sicurezza notturna della zona, prevedendo di allestire all’interno del Distaccamento anche l’impianto centralizzato per il controllo di tutte le telecamere. L’obiettivo è quello di garantire a Pescara vecchia una presenza fisica evidente e a portata di mano cui poter far ricorso in caso di necessità».