INDUSTRIA

Sixty spa «la sede centrale resta a Chieti»

Accordo tra azienda e sindacati

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

5142

Sixty spa «la sede centrale resta a Chieti»
CHIETI. Si è tenuto ieri un incontro, presso la Regione Abruzzo, tra la Sixty Spa e le organizzazioni sindacali.

Le parti hanno trovato un’intesa sulla gestione della cassa integrazione straordinaria che coinvolgerà 171 dipendenti. L’intesa, descritta in un’ipotesi di verbale di accordo verrà portata dalle organizzazione sindacali in un assemblea dei lavoratori per la ratifica e successivamente firmata in sede provinciale entro il 16 di aprile.
Nel verbale siglato si prevede inoltre il varo di diverse importanti iniziative volte a sostenere tutti i lavoratori del gruppo. Oltre al ricorso a tutti gli ammortizzatori sociali disponibili infatti, le parti hanno trovato un accordo sul rafforzamento dei percorsi di riqualificazione e formazione per il personale finalizzati al possibile reimpiego in altri ambiti industriali; il sostegno ad iniziative di auto imprenditorialità; la promozione di iniziative sul territorio che possano favorire il riassorbimento del personale posto in Cassa Integrazione e/o coinvolto nei processi di esternalizzazione; percorsi di formazione per il personale non in cassa integrazione al fine di permettere loro di rispondere alle nuove esigenze professionali dell’impresa.
Confermato infine il mantenimento della sede a Chieti con l’organizzazione di una struttura in grado di guidare con successo in futuro le funzioni chiave del business della moda: creatività, prodotto, comunicazione, marketing, distribuzione e retail.
Sixty Spa conta attualmente 414 dipendenti presso la sede di Chieti. Nel corso del 2011 l’azienda ha visto ridursi in maniera sostanziale il proprio giro d’affari passato da 381,5 milioni nel 2010 a 293 milioni del 2011. Il nuovo piano industriale 2012-2015 messo a punto dal management aziendale punta a porre le basi per il rilancio del Gruppo già a partire dal 2012.