LUTTO

Manfredonia saluta il suo campione Franco Mancini

Questa mattina i funerali del calciatore

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1894

 Manfredonia saluta il suo campione Franco Mancini
FOGGIA. Circa un migliaio le persone stanno partecipando ai funerali di Franco Mancini.

L'ex portiere del Foggia di Zemanlandia è morto la scorsa settimana per un infarto a Pescara, dove lavorava come allenatore dei portiere della squadra abruzzese. I funerali si stanno celebrando nella cattedrale di Manfredonia e sono officiati dal vescovo monsignor Michele Castoro. La salma è partita da corso Manfredi dove Mancini viveva con la moglie Chiara e i suoi due figli. Numerosi gli amici del "Mancio", come era soprannominato, presenti in chiesa. C'e' Zdenek Zeman che lanciò il portiere nel suo Foggia spettacolo: ci sono tanti colleghi e amici di Mancini. Ma, soprattutto, ci sono tantissimi tifosi: la bara è coperta delle sciarpe di tutti i gruppi organizzati del Foggia Calcio e c'è anche una maglia del Manfredonia Calcio.
La moglie di Mancini ha rivolto nelle scorse ore, attraverso il sito del Manfredonia Calcio un appello, invitando «tutti coloro che volessero rendere omaggio all’amato Franco, di devolvere quello che sarebbe il corrispettivo in denaro di fiori e manifesti funebri, alla Fondazione Guinea Bissau. Franco ne sarebbe felice».
Tantissime le persone che non sono riuscite ad entrare in chiesa e che stanno seguendo il rito religioso nella piazza antistante il duomo grazie ad un maxi schermo. Nella sua omelia monsignor Castoro ha detto che «si rimane turbati quando muore un ragazzo cosi' giovane e per giunta un atleta. Questo deve essere un monito per tutti i giovani affinchè vivano in modo corretto».