LUTTO

Delfino Pescara sotto shock. È morto Francesco Mancini, preparatore dei portieri

Probabilmente decesso causato da infarto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10119

Francesco Mancini

Francesco Mancini in una foto del 1991

PESCARA. Gravissimo lutto nella Delfino Pescara e nel mondo del calcio.

Delfino Pescara sotto shock. È morto Francesco Mancini, preparatore dei portieri
Probabilmente decesso causato da infarto
Francesco Mancini, Zdenek Zeman, Pescara Calcio, lutto, calcio, serie B
PESCARA. Gravissimo lutto nella Delfino Pescara e nel mondo del calcio.
Intorno alle 17 a Pescara è morto all'età di 43 anni Francesco Mancini, attuale allenatore dei portieri proprio del Pescara. Scomparso probabilmente a causa di un infarto nella propria abitazione in via Gobetti in pieno centro. L'allarme è stato dato dalla moglie, appena rientrata in casa con un'amica, che ha visto il marito a terra. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, che al loro arrivo non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo.
Strettissimo collaboratore di Zdenek Zeman, che lo ha fortemente voluto nella sua avventura in riva all'Adriatico, è stato ex calciatore ad ottimi livelli in serie A, dove ha disputato ben 209 partite distribuite in 9 campionati. Nella sua lunga carriera da calciatore professionista Mancini, nato il 10 ottobre 1968, ha vestito le maglie di Pro Matera, Matera, Bisceglie, Foggia, Lazio, Bari, Napoli, Pisa, Sambenedettese, Teramo, Salernitana, Martina, Fortis Trani.
Stimato da Zeman, dopo aver ricoperto il ruolo di vice allenatore e dei portieri nel Manfredonia nel campionato 2009/2010, ha seguito il tecnico boemo come allenatore dei portieri a Foggia nel 2010/2011 e appunto a Pescara. Oggi intorno le 17 la scomparsa di Francesco Mancini, alla vigilia di Pescara-Bari di domani.
Andrea Sacchini