L'INIZIATIVA

Una camminata di 186 km da Vasto a Scauri : l’impresa di 5 amici

A piedi attraverso 4 regioni

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2346

Una camminata di 186 km da Vasto a Scauri : l’impresa di 5 amici
ABRUZZO. «Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo», recitava una canzone.

Quegli amici oggi sono 5 quarantenni milanesi con l’obiettivo di attraversare l’Italia a piedi in un percorso Adriatico-Tirreno da Vasto a Scauri passando per quattro regioni: Abruzzo, Molise, Campania e Lazio.
L’impresa, denominata Italia AtuttiCoast 2012 avrà inizio il 5 aprile da San Salvo Marina e terminerà il 10.
Non è la prima volta che gli amici si misurano in un’esperienza del genere. I cinque si lasciano alle spalle la Sardegna A tuttiCoast 2011, una camminata alla scoperta della regione. «Siamo rimasti talmente entusiasti della riuscita», hanno detto, «che vogliamo farlo diventare un appuntamento ripetitivo».
Erano partiti in 4 per l’esperienza passata. Si tratta di Antonella Angelino, Guido Cavazzuti, Matteo Cavallotti, Stefano Giussani. Quest’anno una new entry nel gruppo: Nicola Fracassi. Mentre la supporter da casa Nadia Yoneko Oyama raccoglierà in diretta le impressioni via telefono, mail, sms, filmati, registrazioni, foto, i 5 macineranno chilometri e chilometri in compagnia. Tutto poi sarà rigorosamente riportato e descritto sulla pagina Facebook dedicata all’impresa. Proprio sul social network sono riportati gli allenamenti del gruppo come il weekend di duro allenamento «30+30km andata e ritorno da Verona a Velo Veronese» oppure la ricerca di strutture ricettive dove fare sosta.
Lunghe discussioni, sul portare o meno le tende, si legge in un post, «fulcro della questione è Belmonte del Sannio, paese completamente privo di strutture ricettive e senza nessuno che affitta appartamenti..... Oggi uscendo dall'ufficio mi telefonano da Belmonte: ci danno la stanza!! Yuuuu! Grazie Belmontesi per la bella accoglienza!!». A spingere gli amici è la voglia di stare insieme ma soprattutto rompere con la routine quotidiana della città.
«E’ un’esperienza nata dal gusto di prenderci il tempo, un vero e proprio elogio alla lentezza», l’ha definita uno di loro, Guido Cavazzuti, «partiremo in 5, e arriveremo in 5, spero, anche perchè ci stiamo allenando da mesi ad affrontare tappe da 35 km. Tutto rigorosamente a piedi, tutto rigorosamente a emissioni zero».
Il programma di quest’anno prevede la partenza giovedì 5 Aprile da San Salvo Marina – Palmoli (29km). Venerdì verrà percorsa la tratta Palmoli – Belmonte del Sannio (33km), sabato il tragitto Belmonte del Sannio – Carovilli (26km), domenica Carovilli – Venafro (40km), lunedì 9 aprile Venafro – Galluccio (28km) ed infine Galluccio – Scauri Minturno (30km).
Durante il tragitto i corridori si intratterranno con la gente del posto dedicando qualche minuto (o anche più) a chiacchierare con le persone alla scoperta di suoni, odori, sapori, vini e cibi tipici.
Per prepararsi al meglio gli amici si sono sottoposti ad un allenamento costante ed intenso. «La necessità di allenarci», hanno spiegato, «ci spinge a trovare il tempo per camminare il più possibile già nei mesi che precedono l’impresa. Un’occasione per scoprire continuamente itinerari nei dintorni di Milano come il parco Nord, il parco delle Groane, le ciclabili lungo il Naviglio, le zone del Ticino, Morimondo, Montevecchia e il parco del Curone».
m.b.