L'AQUILA

Aeroporto Preturo riapre a tempo di record: «sicurezza ripristinata»

Stipulati anche i nuovi contratti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2405

Aeroporto Preturo riapre a tempo di record: «sicurezza ripristinata»
L’AQUILA. Come già preannunciato giorni fa dal vicesindaco Arduini l’aeroporto di Preturo ha riaperto i battenti stamattina alle 9.30.

Fino all’altro giorno era  tutto in forse perché, nonostante l’aggiudicazione del bando ed il passaggio di consegne  il nuovo ente gestore la IX Press non disponeva del servizio antincendio. Per questo motivo l’Enac ne  aveva disposto la chiusura fino a data da destinarsi e, «solo una volta», recitava la nota, «verificatesi le condizioni di operatività dell’aeroporto si provvederà alla cancellazione del notam di chiusura e al ripristino della piena operatività».
Oggi, proprio l’ Enac ha  dato l’ok  per la riapertura dello scalo all’ aviazione generale anche se dovrà  controllare che la documentazione fornita  sia in regola.
In men che non si dica le  cose sono cambiate e la società a tempo di record ha attuato le prime indispensabili azioni per rendere operativo lo scalo.
«E’ stato assunto il personale necessario alla ripartenza dello scalo», si legge nel comunicato stampa, «l’aeroporto, infatti, da alcuni mesi non disponeva di dipendenti. E’ stata ripristinata la sicurezza della pista dell’aeroporto con la realizzazione del blocco e controllo di tutti i varchi, che erano stati lasciati a libero accesso. Sono state ripristinate, attraverso nuovi contratti, le utenze delle forniture di gas e energia elettrica, che erano state sospese per morosità».
L’Alifire che ha svolto il servizio antincendio per conto dell’ex gestore Air Valleè non sapeva nulla della riapertura.
«Sono contento», ha commentato spiazzato Mauro De Luca della società antincendio, «ma non ne ero a conoscenza».
Una delle condizioni per la riapertura dello  scalo generale è che l’ente gestore sia dotato di un apparato di sicurezza. Ma la IX Press  si è già prefissata altri traguardi: il conseguimento della certificazione necessaria a rendere “commerciale” l’aeroporto, potendo così avviare i primi voli di linea.
Marirosa Barbieri