SCOMPARSI

Bimbo scomparso: «il padre non gli farebbe mai del male»

Genitore modello, assicura l’avvocato della famiglia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4254

Bimbo scomparso: «il padre non gli farebbe mai del male»
ASCOLI PICENO. «E’ un ragazzo sereno e non farebbe mai del male al figlio, al quale vuole un bene dell'anima».

Così l'avvocato ascolano Felice Franchi commenta la notizia del presunto allontanamento del padre di Valle Castellana e di suo figlio di tre anni, scomparsi dal paesino abruzzese da una decina di giorni. Sul caso la procura di Ascoli Piceno, che coordina le indagini, ha aperto un'inchiesta per sottrazione di minore.
Il penalista ascolano assiste il giovane nel contenzioso che lo vede contrapposto all'ex compagna, una ballerina greca, per l'affidamento del figlio, dopo che il Tribunale dei minori di Ancona ha affidato il bimbo alla madre, con un decreto del 21 luglio del 2011 diventato esecutivo il 23 febbraio 2012.
«Il bambino è nato in Italia, è stato accudito al meglio dal padre e dai nonni paterni a Valle Castellana, e nell'opporci al pronunciamento del Tribunale minorile abbiamo anche prodotto una relazione del responsabile del Servizio sociale del Comune abruzzese, che attesta la bontà dell'ambiente in cui il piccolo vive» spiega ancora l'avvocato Franchi.
Dopo la nascita del bambino, l'intera famiglia ha risieduto per un certo periodo in Grecia, a Corfù, anche se la madre era spesso impegnata a Cipro per la sua attività artistica. Così Y.D.A., il ragazzo padre, ha deciso di rientrare in Italia. «La madre non è mai venuta in Italia per vedere il figlio, salvo fare poi richiesta di affido», sostiene l'avvocato Franchi. Poi dieci giorni fa l’allontanamento improvviso. I due sono andati via dalla casa dei nonni paterni a bordo di un’auto. Il giovane avrebbe con sé anche tutto il necessario per accudire il bambino. I genitori dell’uomo sono in ansia ma anche loro pensano che il padre non potrebbe fare del male al piccolo.