TRAFFICO & SMOG

Smog: tre giovedì a piedi per Pescara. Stop ad auto e moto

Per la prima volta l’esperimento viene effettuato in un giorno lavorativo

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3944

Smog: tre giovedì a piedi per Pescara. Stop ad auto e moto
PESCARA. Chiusura totale della città al traffico per tre giovedì consecutivi. Transito consentito esclusivamente a bici, pedoni, mezzi pubblici e auto elettriche.

E’ questa la misura adottata dall’amministrazione comunale di Pescara per cercare di tamponare l’inquinamento atmosferico.
Si parte giovedì prossimo, 22 marzo, quindi il 29 marzo, in entrambi i casi fermando completamente il traffico dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 19. Poi ancora uno stop giovedì 5 aprile, solo dalle 9 alle 12 trattandosi del giovedì santo.
«Verificheremo i risultati sul territorio», ha spiegato l’assessore Berardino Fiorilli, «la presenza di eventuali ulteriori superamenti del Pm10 e proseguiremo con il programma. La nostra amministrazione comunale non è dunque affatto sorda o indifferente alle esigenze di migliorare la sostenibilità dell’ambiente, e, dopo aver avviato importanti opere infrastrutturali, pensiamo anche ad affrontare la situazione più emergenziale».
La zona interessata, ossia che sarà vietata alle auto e agli scooter, è estremamente ampia e copre sia la parte nord che sud della città, ossia dal confine con Montesilvano-via Arno, sino al confine con Francavilla al Mare, delimitate a est dalla riviera e a ovest da via Caravaggio e strada della Bonifica-via Alento-muro ferroviario. Tutta la zona ‘verde’ posta all’interno di tale perimetro sarà invalicabile e non transitabile dai mezzi privati, auto o moto. La chiusura non interesserà la zona dei Colli, dove ci sono meno problemi circa la qualità dell’aria, e l’area di San Donato, dove non ci sono grossi volumi di traffico.
«Vogliamo liberare la zona della città che quotidianamente viene attraversata da circa 120mila auto», spiega Fiorilli, «ripercorrendo l’esperimento coraggioso che lo scorso anno abbiamo realizzato, ovvero la chiusura al traffico di tutta la città, solo che questa volta non avverrà di domenica, ma durante la settimana».
Nel dettaglio, come previsto nell’ordinanza, l’area chiusa al traffico nel quartiere centrale-nord sarà compresa tra via Caravaggio-direzione sud, via Caravaggio (da via Tiepolo a via Bernini), via Donatello (da via Raffaello a via Caravaggio), via Raffaello (da via Donatello a via Da Vinci), via Da Vinci (da via Raffaello a via del Santuario), via del Santuario, via Ferrari, via De Gasperi, via Spalti del Re, via Lungaterno nord, via Paolucci, lungomare Matteotti, viale della riviera (sino al confine con Montesilvano), via Arno (dal confine con Montesilvano a via Nazionale Adriatica nord), via Nazionale Adriatica nord (da via Arno a via De Gasperi), via De Gasperi e via Caravaggio.

ZTL, OGGI AL VIA
E intanto questa mattina scatta la nuova disciplina della sosta su tutto il centro cittadino di Pescara. Parcheggio gratuito per i residenti, il disco orario a 60 minuti gratis per i non residenti, e una nuova disciplina per il carico e scarico delle merci. E sempre da oggi saranno utilizzabili i 400 posti auto gratuiti riservati ai residenti delle vie del centro presso l’area di risulta, e sarà gratuita anche la sosta in piazza Muzii dove i non residenti potranno lasciare l’auto gratis per 60 minuti con disco orario.
«Per quanto riguarda i permessi, abbiamo invece deciso di prorogare, ancora, sino al prossimo 30 aprile la validità dei vecchi pass per concedere agli utenti altro tempo per informarsi e giungere a rinnovare i propri documenti, sperando in una maggiore sensibilità degli utenti stessi».
Ampliate le aree pedonali, comprendendo piazza Sacro Cuore, nel tratto compreso tra via Fiume e l’asse via Michelangelo Forti-via Milano; poi via Campanella, nella parte prospiciente via Nicola Fabrizi, per una profondità di 17 metri, con la possibilità di accesso carrabile solo ai residenti, da via Amendola e sino al limite dell’isola pedonale stessa. L’asse stradale via Cesare Battisti-via Firenze diventa ufficialmente Strada Residenziale a traffico limitato, nel tratto compreso tra via De Cesaris e via Trieste; infine viene ampliata la Zona a traffico limitato numero 1 comprendendovi corso Umberto, da corso Vittorio Emanuele a via Fiume, e via Mazzini, per la sua intera lunghezza. Nella nuova isola pedonale di piazza Sacro Cuore e nell’asse via Firenze-via Cesare Battisti – ha proseguito l’assessore Fiorilli – è consentito il transito, con limite di velocità a 10 chilometri orari.
VIA FIRENZE-VIA CESARE BATTISTI
Nell’asse via Firenze-via Cesare Battisti non è più consentito il carico e scarico delle merci, che dovrà occupare spazi limitrofi all’interno della Ztl 1 con le seguenti modalità: sono permessi il transito, a 10 chilometri orari e per l’itinerario più breve, e la sosta sino a un massimo di 20 minuti tutti i giorni, dalle 14 alle 16 e dalle 24 alle 9 ai veicoli adibiti al carico e scarico delle merci in possesso dei documenti attestanti la necessità di effettuare tali operazioni; i veicoli di residenti, locatari di immobili e titolari di attività, limitatamente al trasporto di beni rapportabili alle necessità familiari, potranno effettuare il carico e scarico solo nelle giornate del giovedì, dalle 19 alle 21, e del sabato, dalle 13 alle 15.

LA SOSTA CONTROLLATA
Introdotta per la prima volta la ‘sosta controllata’ che interesserà le seguenti vie del centro, ossia viale Regina Margherita (da via De Amicis a corso Umberto), piazza Muzii, via Goito, via Curtatone, via Cesare Battisti (da via De Amicis a via De Cesaris), piazza Santa Caterina, via Forti, via De Amicis (nel tratto compreso tra corso Vittorio Emanuele e via Regina Margherita), via Quarto dei Mille, via Minghetti, via De Cesaris, via Trieste, via Genova, via Ravenna, via Umbria (nel tratto compreso tra via Trieste e via Ravenna), via Parma, via Ortona e via Milano (tra via Trieste e via Genova).
In queste strade sosta gratuita per la prima auto, senza limiti temporali per le famiglie che risiedono nell’ambito della Ztl 1; sosta gratuita per i residenti in piazza Sacro Cuore e nel nuovo asse pedonale di via Firenze-via Cesare Battisti, nel tratto compreso tra via Trieste e via De Cesaris. Nella stessa ‘Zona grigia’ consentiremo la sosta gratuita, senza limiti temporali, per le famiglie residenti nella cosiddetta Zona B, costituita da via Nicola Fabrizi (da corso Umberto a via Ravenna), via Firenze (da via Trieste a via Ravenna) e via Milano (da via Genova a via Ravenna); e ancora permetteremo la sosta gratuita alle famiglie che risiedono nelle stesse vie sottoposte a ‘sosta controllata’. E ancora: nelle stesse strade sarà permessa la sosta gratuita anche ai non residenti, ma solo con disco orario e sino a un tempo massimo di 60 minuti.
I residenti della Ztl 1, di piazza Sacro Cuore e di via Firenze-via Cesare Battisti potranno parcheggiare gratuitamente e senza limiti temporali anche nelle vie comprese nella Zona B, ossia via Nicola Fabrizi (da corso Umberto a via Ravenna), via Firenze (da via Trieste a via Ravenna) e via Milano (da via Genova a via Ravenna). 

ZTL 2
E’ stata ampliata la Zona a traffico limitato 2 che ora comprenderà oltre via Umbria e via Siena, anche via Fedele Romani e via Carlo Poerio. In via Poerio da oggi potranno parcheggiare gratuitamente solo i residenti, con autorizzazione per una sola auto per famiglia, mentre avranno diritto di transito gli utenti, i titolari e i dipendenti dell’autorimessa di via Mazzini 54 con ingresso nella struttura, mentre l’uscita dovrà avvenire in via Mazzini e via Forti; in via Umbria sosta gratuita per i residenti senza limiti temporali; istituzione della sosta controllata in via Battisti, da via De Amicis a via Muzii, e in corso Vittorio Emanuele, piazza Martiri Pennesi e via Pellico, nel tratto compreso tra via Venezia e via Leopoldo Muzii, dove, ugualmente, scatta la sosta gratuita, senza limiti temporali, per i residenti, e la sosta gratuita con disco orario, per 60 minuti, per i non residenti. «Tale disciplina – ha ripreso l’assessore Fiorilli – sarà in vigore tutti i giorni dalle 8 alle 21».
Insoddisfatto il consigliere comunale del Pd Antonio Blasioli: «ancora una volta l’approssimazione, la mancanza di studio e di pianificazioni ed il confronto con i cittadini si dimostrano figlie di una politica amministrativa poco avvezza al confronto e ancora meno propensa a risolvere i problemi dei pescaresi».
Per Blasioli «i cittadini di Pescara avevano sperato che Fiorilli riconsegnasse le deleghe sulla mobilità anziché le sue sole funzioni di vice sindaco. E invece Fiorilli che a livello politico sembra volersi fermare a riflettere a livello di pianificazione sforna un regalo a sorpresa ai cittadini di Pescara in pieno clima pasquale».