TASSE & CONTROLLI

Fisco, stanato dentista evasore totale

Sequestri per 560 mila euro ad una società di capitali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2735

Controlli della finanza

Controlli della finanza

L'AQUILA. E' scattata questa mattina da parte della Finanza di L'Aquila un vero e proprio blitz.

Finanzieri in uniforme hanno svolto azioni di contrasto ai fenomeni di abusivismo commerciale e vendita di prodotti con marchi contraffatti. Altre pattuglie, in abito civile, hanno eseguito controlli relativi alla regolare emissione della documentazione fiscale obbligatoria ad opera di tutte le categorie interessate. Contestualmente sono scattati sequestri di immobili e conti correnti, per un ammontare di 560 mila euro, disposti dalla magistratura, nei confronti di società di capitali responsabili di gravi violazioni fiscali.
I finanzieri hanno eseguito controlli presso cantieri ed attività commerciali e professionali, per verificare l'eventuale impiego di manodopera in nero e la regolare osservanza degli obblighi contributivi in materia di lavoro dipendente.
L’attività ha riguardato in modo particolare la città dell'Aquila ed i vicini centri colpiti dal terremoto del 2009 ed e' mirata soprattutto al controllo dei cantieri edili impegnati nei lavori di ricostruzione post-sisma. Tra le altre operazioni si segnala l'individuazione di un falso dentista evasore totale.
«L'obiettivo perseguito attraverso l'esecuzione del "Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio" -spiega la Finanza - e' quello di tutelare gli operatori commerciali "regolari" dalla sleale ed illecita concorrenza degli abusivi e di chi commercializza merci fuori norma. Analoga tutela si vuole conseguire nei confronti di imprenditori, esercenti, professionisti e contribuenti corretti che osservano obblighi fiscali, rispetto a coloro che vogliono trarre indebito vantaggio dalla violazione delle norme tributarie».
Le metodologie operative sistematicamente attuate dalla Guardia di Finanza si prefiggono l'acquisizione e l'utilizzo di dati "caldi" per successive attivita' di analisi di monitoraggio e di rischio, che potranno dar luogo a successive, approfondite azioni ispettive e di indagine a contrasto di comportamenti illeciti e di infedelta' fiscale.