VIABILITA'

Chiusa a causa di una frana la SP 152 Castiglione - Montazzoli

Dalla Provincia un appello alla Regione per un intervento finanziario straordinario

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2428

La frana

La carreggiata franata

CHIETI. E’ stata disposta ieri la chiusura della Strada Provinciale 152 Castiglione – Crocetta di Colledimezzo meglio nota come Castiglione - Montazzoli.

La decisione, adottata dal Dirigente del Settore viabilità della Provincia, è stata presa a causa di una frana che si è sviluppata due giorni fa in seguito alle abbondanti nevicate delle scorse settimane e alle piogge torrenziali di questi giorni. La frana ha provocato un cedimento del corpo stradale che ha ridotto la carreggiata ad un'unica corsia larga meno di 3 metri. La frana ha anche interessato un intervento di consolidamento realizzato negli anni precedenti. Per il ripristino della viabilità in condizioni di sicurezza è necessaria un somma superiore ad un milione di euro.
«Comprendo i disagi che la chiusura della strada provocherà sia al pendolarismo scolastico in direzione di Lanciano che allo spostamento dei lavoratori verso la Val di Sangro, ma la situazione che si è determinata a causa della frana mette in pericolo l’incolumità degli automobilisti ed è per salvaguardare le persone che si è deciso in tal senso – dice il vice Presidente nonché assessore alla viabilità Antonio Tavani. Allo stato attuale la Provincia non dispone dei fondi necessari per poter intervenire con opere di ripristino e messa in sicurezza. Pertanto ci rivolgeremo alla Regione confidando in un intervento finanziario straordinario.  Sono certo che alla nostra azione non mancherà il sostegno da parte dell’assessore regionale Luigi De Fanis, il quale è originario di Montazzoli, ben conosce la zona e i disagi che tale situazione determina e che ho messo al corrente della situazione».
«La situazione della viabilità nel nostro territorio è drammatica e lo stiamo denunciando da due anni – dice il Presidente Enrico Di Giuseppantonio. Oggi siamo alle prese con una frana che crea problemi seri e ritengo ci siano tutte le condizioni per attivare i fondi della Protezione Civile. Non c’è tempo da perdere e sono convinto che la Regione ci darà una mano».