ROSETO

Roseto, liceo fa orientamento senza titolo

L’ufficio scolastico regionale lo richiama. «Stop a false aspettative»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1786

Roseto, liceo fa orientamento senza titolo
ROSETO. Fa orientamento pur non avendo ricevuto il riconoscimento e l’ufficio scolastico regionale lo richiama.

Succede a Roseto degli Abruzzi dove il liceo scientifico “ Saffo” pur non avendo ricevuto il riconoscimento dell'opzione scienze applicate ha svolto orientamento anche presso le scuole di Giulianova. La Regione, messa al corrente dal consigliere giuliese Roberto Ciccocelli, tira un freno: «stop ad orientamento e a false aspettative».
Da tempo Ciccocelli ha lamentato il fatto che il liceo scientifico “Saffo” di Roseto degli Abruzzi, pur non possedendo il riconoscimento dell’opzione scienze applicate come risulta dalla delibera di giunta regionale n. 954 del 29-12-2011, svolgeva orientamento anche presso le scuole di Giulianova sostenendo di avere l’opzione scienze applicate.
Un comportamento ritenuto dal consigliere scorretto e ripetuto che ha arrecato «un enorme danno agli studenti e alle famiglie nonchè al liceo scientifico “Curie” di Giulianova al quale, invece, è stato legittimamente riconosciuto già l’anno passato l’opzione scienze applicate».
E’ per questo che Ciccocelli ha informato il direttore dell’ufficio scolastico regionale Giovanna Boda del comportamento scorretto del liceo Saffo di Roseto degli Abruzzi e la risposta non si è fatta attendere. Il 23-02-2012 l’ufficio ha scritto al liceo Saffo.La missiva a firma del dirigente Rita Vitucci parla chiaro.
«A questo ufficio», si legge, «risulta che il liceo scientifico sta accogliendo iscrizioni alla classe I di scienze applicate. Qualora ciò corrisponda al vero si ricorda che la delibera regionale del 29 dicembre 2011 non ha consolidato tale opzione per la prima classe per l’anno scolastico 2011-2012».
Poi, il dirigente ha ricordato che agli studenti della prima liceale verrà garantita la prosecuzione degli studi ma l’ istituto per il futuro non dovrà accogliere le richieste delle famiglie né tanto meno attivare azioni di orientamento in tal senso al fine di evitare false aspettative.
«Con questa missiva», ha commentato Ciccocelli, «è chiaro che nel comprensorio Roseto-Giulianova e paesi limitrofi per le scienze applicate le famiglie potranno rivolgersi esclusivamente al liceo “Curie” di Giulianova».